Utente 251XXX
Buongiorno Dottori,

vorrei farvi una domanda per chiarire un dubbio che mi è sorto ieri;
sono andato dal barbiere e mi ha rifinito i capelli con un rasoio a lama intercambiabile che lui prima di iniziare la rifinitura a girato sotto sopra; ho un leggero rossore sulla pelle ma non ho avuto perdite di sangue; appena sono arrivato a casa mi sono disinfettato subito.

vorrei sapere gentilmente:
1. se il mio barbiere ha agito in maniera corretta
2. se c'è un rischio che io possa aver contratto epatite B o C dovuto al fatto che la lametta non fosse sterile o monouso
3. se volessi eseguire dei test per verificare se sono positivo o meno all'epatite devo aspettare un lasso di tempo prima di fare il prelievo del sangue o posso farlo subito?

Grazie in anticipo per la risposta
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

in teoria la lama di rasoio di un barbiere usata prima su altri clienti, se provocasse una ferita con fuoriuscita di sangue, potrebbe trasmettere le epatiti B e C;
nel suo caso, non vi è stata alcuna ferita, quindi dovrebbe stare tranquillo.

Data la sua età, presumo che sia stato vaccinato contro l'epatite B, in tal caso non deve preoccuparsi di questa malattia.
Se non fosse stato vaccinato, le raccomando di farlo; la vaccinazione contro l'epatite B è sicura perché fatta con un vaccino sintetizzato tramite l'ingegneria genetca.

Il periodo-finestra delle epatiti B e C è di 180 giorni.
Nel caso di un sospetto contagio, si fa un test al tempo zero per verificare la situazione di partenza, quindi a 30 giorni, a 90 giorni e a 180 giorni.


Cordiali saluti.