Utente 252XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 27 anni con un passato di attacchi di panico superati (così credevo) 4 anni fa.

Da circa un mese soffro di extrasistole, per le quali ho effettuato visita con Ecg a riposo e dal quale mi è stata rilevata una Ripolarizzazione Precoce.
Ho anche fatto le analisi del sangue e non sono state rilevati valori tali da destare sospetti (incluso TSH).

Soffro inoltre (quasi in concomitanza con la comparsa delle extrasistole), di acidità di stomaco, senza però problemi di reflusso. Il mio medico curante mi ha prescritto del Riopan compresse 800mg due volte al giorno e in caso di bisogno, oltre che a una bustina di Polase al giorno, come reintegratore di magnesio.

Il problema delle extrasistole si è stabilizzato, stavo imparando ad accettarlo (sono una persona abbastanza ipocondriaca sui problemi cardiaci), quando da circa due settimane si è presentato un ulteriore e ancor più invalidante problema.

Premetto che io faccio l'impiegato e sto molto tempo al Pc, l'ho sempre fatto senza particolari problemi, anzi ho passato un anno particolarmente positivo nonostante una forte situazione di stess lavorativo.

Stavo lavorando come sempre al computer, quando sono stato assalito da un violento capogiro con sensazione di imminente svenimento, della durata di non più di uno o due secondi. All'inizio ho pensato ad un attacco di panico, ma ho il timore che si tratti di qualche forma di aritmia più grave (in effetti ho la sensazione di avere un'extrasistole o una sincope sul momento). Il disturbo sta diventando abbastanza invalidante in quanto mi impedisce di lavorare serenamente (ormai ne avverto almeno 4 o 5 al giorno quando sono al lavoro).

Per chiudere il quadro, mi sta crescendo il dente del giudizio superiore destro, che mi ha portato ad un ovattamento dell'orecchio destro e per il quale sto attendendo l'estrazione.

In ultimo, ho da anni una cervicalgia, alla quale scioccamente non ho mai dato troppo peso e che, fulminato sulla via di Damasco, ho deciso di far controllare anch'essa a breve.

Come posso escludere che questi capogiri siano correlati alle extrasistole?
E' davvero sufficiente un Ecg a riposo per scongiurare tale ipotesi?

Grazie in anticipo e buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Da quello che racconta sembra si tratti di extrasistolia, le consiglio un esame holter delle 24 ore per analizzare con maggior dettaglio il fenomeno. Cari saluti, Ugo
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la sollecita risposta, avevo sottoposto la stessa problematica alla visita cardiologica ed ero stato "liquidato" con la giustificazione "ansia". Proverò in tal caso a insistere per effettuare questo tipo di test.

Cordialmente la saluto.
Grazie