Utente 250XXX
Salve,
ho 28 anni e ho sempre goduto di ottima salute. Da qualche mese dopo i pasti avverto sempre la tachicardia, che si aggira intorno ai 110 battiti al minuto con pressione regolare, 80-130. Solitamente mi dura una 30 di minuti accompagnata sempre dal mal di testa, agitazione e continui sbalzi d'umore. La sera, ritornando da lavoro (9 ora davanti al pc), ho sempre mal di testa e sembra che ho delle perdite di cognizione dello spazio.
Cosa potrebbe essere? Venerdì ho gli esami della tiroide e la donazione del sangue, potrebbe venir fuori qualcosa con queste analisi?
Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Giusto fare le analisi del sangue e della tiroide, ma il fatto che tu abbia questi fastidi dopo i pasti mi fa pensare possa trattarsi di un problema legato alla digestione. A volte la dispesia produce alterazioni del ritmo cardiaco. Fammi sapere, un saluto Ugo
[#2] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore per la risposta. Ma i problemi di digestione alterano subito il battito cardiaco? Perchè a me inizia 1 minuto dopo dopo aver fatto l'ultimo boccone, sembra che ci sia come una sveglia, ogni giorno alla stessa ora!!!
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Cerca di mangiare piu' lentamente, se ingurgiti troppa aria la bolla gastrica puo' stimolare il battito cardiaco.
[#4] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Grazie del consiglio. Vediamo che ne viene fuori. La terrò aggiornato ad analisi eseguite.
Saluit e buona serata.