Utente 132XXX
Salve gentilissimi dottori,vorrei porvi una domanda.Ho letto su di un giornale medico che anche mesi prima di un infarto si possono avere dei campanelli di allarme cioe dei sintomi anche se di leggere entità,come ad esempio una cattiva digestione ecc.Ma con un elettrocardiogramma si può capire se c'e' qualcosa che non va già avendo in anticipo uno di questi sintomi riconducibili ad un infarto, faccio un esempio se io oggi mi faccio l'elettrocardiogramma e risulta normale ma ho disturbi digestivi o dolori al torace e l'esito dell esame e negativo allora i sintomi sono riconducibili ad altro?
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
L'ecg accompagnato sempre da una visita cardiologica e' l'esame di primissimo livello per studiare il cuore. io consiglio sempre di associare all'ecg anche l'ecocardiogramma colordoppler per un quadro piu' completo del proprio apparato cardiocircolatorio. cari saluti, Ugo