Utente 252XXX
Salve, sono un uomo di 36 anni che non ha mai avuto problemi ai reni. Volevo chiedere una curiosità. Da sempre dopo aver mangiato gli asparagi la mia urina ha avuto quel cattivo odore caratteristico ed inconfondibile a cui ero abituato. Invece nelle ultime quattro o cinque occasioni in cui ho mangiato asparagi la mia urina non ha mai più avuto quell'odore e, dopo una vita in cui c'e' stato, mi è sembrato abbastanza strano. Potrebbe essere un sintomo di qualche problema renale sopraggiunto? Avevo letto che sentirne l'odore era sintomo di salute renale e per questo mi ero un po' impensierito. Ho fatto degli esami di routine due mesi fa ed i valori di creatinina e azotemia erano normali. Potrebbe essere sopraggiunta nel frattempo una insufficienza renale? Urino piu' chiaro del solito (quasi trasparente). Di diverso ho soltanto dei dolori ai lombi e alle gambe da circa dieci giorni. Soffro di prostatite cronica.
Grazie mille. Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Salve,
non credo che ci si possa basare sulla presenza/assenza dell'odore tipico di asparago per diagnosticare un'insufficienza renale. Gli esami che ha fatto sono recenti. Se non vi sono ulteriori problemi (ipertensione arteriosa, gonfiore delle gambe, sangue nelle urine), non ci sono segni di malattia renale sopraggiunta. Non ritengo, in sostanza, che lei deba preoccuparsi.
Saluti