Utente 582XXX
mia madre di anni 82 è stata operata di adenocarcinoma al sigma tre mesi fa. Le hanno fatto l'emicolctomi sn in quanto c'era pure una lesione epatica al terzo lobo del fegato l'esame istologico riferisce quanto segue reperto di metastasi massiva su due dei linfonodi esaminati G3;pT3:N!;M1;(HELP)stadio C2 di Asler Colller per il momento i valori del ca 19,9 ed il CEA sono nella norma La domanda che le pongo è questa vorrei sapere qunato le rimarrà da vivere a mia madre dal momento che non fa chemioterapia quale sarà orientativamente la progressione della malattia grazie
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Importante sarebbe sapere se la lesione è stata asportata nel corso dell'intervento e se era positiva (credo che vi sia una piccola imperfezione nella stadiazione, in quanto se la lesione da lei citata è di natura metastatica lo stadio è D e non C2).
L'exeresi chirurgica della neoplasia e della lesione matastatica, porta ad un miglioramento della prognosi, anche se è molto difficile sapere la quantità (statistiche a parte).
Io mi concentrerei di più sulla qualità di vita della paziente, alla quale GIUSTAMENTE, non è stato propopsto tratamento chemioterapico.

Consiglierei di effettuare dei controlli periodici (come sicuramente le avranno detto), al fine di valutare NEL COMPLESSO le condizioni generali e possibilmente (ove possibile) anticipare eventuali complicazioni.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

concordo con il Collega Dr. D'Angelo e soprattutto concordo che sarebbe fondamentale capire se la lesione metastatica è stata asportata in corso di intervento al fine di poter fornire un parere più accurato.

un caro saluto

Carlo Pastore
[#3] dopo  
Utente 582XXX

Iscritto dal 2008
Risposta quando mia madre è stata operata le hanno tolto la lesione ripetitiva al fegato è il risultato era positivo cioè infiltrazione carcinamitosa Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Come sospettato, lo stadio iniziale è D e non C2, in considerazione della natura metastatica della lesione al fegato.
Ciò nulla fà cambiare sull'approccio terapeutico, poichè l'età comanda la situazione (le tossicità ed i presunti benefici sconsigliano alcun trattamento).
Le confermo che consiglierei solo di effettuare dei controlli periodici (come sicuramente le avranno detto), al fine di valutare NEL COMPLESSO le condizioni generali e possibilmente (ove possibile) anticipare eventuali complicazioni.