Utente 309XXX
Gentili dottori ho gia' avuto modo di fruire dei vostri preziosi consulti e mi rivolgo nuovamente a voi per avere delle precisazioni riguardo ad un tarlo che mi si è creato in questi giorni frequentando il forum.Ho sempre avuto una curvatura dorsale congenita del pene che non mi ha mai creato nessun tipo di problema,ne a livello fisico ne psicologico(ho rapporti sessuali da oltre vent'anni)pero' ultimamente mi è sorto un dubbio per cui ho da formularvi alcune domande:

1)la mia curvatura del pene,che so per certo essere di natura congenita, è da considerarsi come una lieve deformazione dell'asta oppure puo' essere in qualche modo associata ad una induratio penis plastica?

2)potrebbe col tempo favorire l'insorgere dell'ipp,oppure con questa non ha nessun tipo di legame?

Ho poi un'altra curiosita da soddisfare,ho letto che un'eventuale corporoplastica potrebbe comportare un lieve accorciamento del pene,ma per natura,tecnicamente, un qualsiasi oggetto curvato nel momento in cui viene raddrizzato non dovrebbe aumentare in lunghezza?

Ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte e colgo l'occasione per salutare tutti quanti voi medici e lo staff di medicitalia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

la curvatura congenita non ha nessun rapporto con l'induratio penis plastica, nè può evolvere in essa.
Le corporoplastiche sono di due tipi, in ESTREMA sintesi: o si ottengono mediante un accorciamento del lato lungo (più semplici tecnicamente, causano una minima perdita di lunghezza), o allungamento del lato corto (più complesse tecnicamente, a mio avviso richiedono preliminarmente una dettagliata valutazione della vascolarizzazione peniena, non causano accorciamento).

[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

le riconfermo le risposte del dottor Pescatori aggiungendo che in molti casi, una certa curvatura dell'asta in erezione potrebbe favorire microtraumi legati ai rapporti penetrativi che potrebbero favorire l'insorgenza di una forma di IPP.
Tale ipotesi però non costituisce motivo per consigliare una correzione chirurgica ad un soggetto che riesca ad avere rapporti con sostanziale facilità
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2007
mi sembra di capire quindi che posso stare abbastanza tranquillo .Ringrazio vivamente il dott Pescatori e il dott Pozza per i loro validissimi consulti con la speranza,in caso di necessità,di poterli risentire sul forum.