Utente 253XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 27 anni. A febbraio ho avuto notevoli problemi causa un ascesso che mi si è formato a conseguenza della ciste coccigea. E' stato inciso e curato con prognosi di intervento per l'asportazione della cisti che mi è stato effettuato con tecnica chiusa il 7 di maggio. Oggi 28 maggio mi sono resa conto che la ferita sanguina leggerissimamente, ha un odore un pò acido e in più mi si sta rigonfiando come il precedente ascesso avuto a febbraio. Devo prendere delle precauzioni immediate quali antibiotico, pomata antibiotica o antiinfiammatorio. Sono molto preoccupata perchè spero di non essere incappata in complicazioni e in pià io faccio l'impiegata quindi è importante guarire bene e dopo 3 settimane di malattia non posso prendere altri giorni ( sono rientrata oggi ).

Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Si, è possibile abbia una recidiva, una guarigione incompleta o una persistenza di malattia. Va rivalutata dal chirurgo prima di indicazioni terapeutiche.
[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la celere risposta.
Ho ancora dei dubbi da chiarire però. E' possibile parlare di recidiva a sole tre settimane dall'intervento? Dovrei/potrei subire un'altra operazione a breve?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No, puo' essere un residuo. Difficile dirlo senza visitarla.
[#4] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Grazie. Poichè non ho possibilità di farmi visitare fino a sbato causa lavoro nel frattempo posso mettere una pomata tipo betadene?