Utente 243XXX
Buonasera dottori, scrivo perché leggendo un forum femminile sono venuta a conoscenza dell'hvp e il fatto che sia molto diffuso mi ha spaventato. Così mi sono guardata indietro, e in vita mia ho avuto solo 2 uomini, e col primo ho avuto solo 1 rapporto completo (il primo!) e poi 3-4 orali, l'altro è il mio attuale compagno, sul quale non ho nessun dubbio. Penso al primo uomo che essendo più grande di me, aveva avuto altre ragazze, e quindi mi domando se poteva essere lui portatore di questo virus. Da quell'unico rapporto completo (non protetti) sono passati 10 anni e nel frattempo ho fatto qualche visita ginecologica, ma non ho mai avuto lesioni e sinceramente non ho mai avuto problemi ai genitali di alcun genere. Peró non ho mai fatto un pap-test nè me lo hanno proposto. Quindi la mia domanda è: se avessi avuto l'hvp l'avrei trasmessa in 10 anni di rapporti sessuali al mio attuale e unico compagno? Avrei avuto qualche manifestazione oppure potrebbe rimanere silente per tutto questo tempo? Io del mio ex credo che pur avendo avuto altre ragazze prima di me, era un tipo piuttosto attento e poi nel periodo in cui ci siamo frequentati per forza di cose è finito da un dermatologo per via di una pesante dermatite (di cui non si è mai compreso il motivo) che aveva coinvolto tutto il suo corpo (arti, torace, genitali) e creava proprio delle croste. Quindi, per concludere, immagino che il cosiglio sia di fare il pap-test perché è necessario, ma con riferimento all'hvp potrei averlo contratto? Questi condilomi hanno la sembianze di brufoli dolenti che possono scoppiare e perdere sangue? Mi è capitato di avere un brufoletto nella piega tra la gamba e le grandi labbra, che è poi scoppiato rilasciando un minimo di sangue (proprio un puntino) e sul momento mi faceva male l'area, ma ora è passato e ho solo sciacquata con acqua. Sono preoccupata perché ho visto che tanta gente ha questo problema, e allora ho pensato di chiedere aiuto qui, perché poi avendo avuto solo 2 partner non è che devo andare a scavare chissà dove. Spero in una vostra risposta. Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile utente una visita dermatologica con ausilio di dermoscopio potrebbe per il momento escludere la presenza di condilomi a livello dei genitali esterni.Una visita ginecologica con ausilio di colposcopio ed eventuale pap test escluderebbe la presenza di hpv dei genitali interni.Per quanto riguarda l' incubazione e' difficile darle dei tempi visto che in gioco rientra il nostro sistema immunitario sia locale che generale pertanto potrebbero rimanere silenti paradossalmente anche per tutta la vita.Non vedo relazione con l'hpv sia la dermatite diffusa dell'ex partner sia la follicolite che ci ha descritto.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore per la risposta. Ma quindi secondo lei, anche per 1 solo rapporto sessuale completo c'è possibilità che io sia stata contagiata? Possibile poi che tutto sarebbe restato silente sia su di me che sul mio attuale compagno? So che è possibile ma è quantomeno poco ricorrente questa eventualità ? Vorrei chiedere, ma se con gli esami non si evidenziassero lesioni, potrei comunque con la ricerca del genoma (spero si chiami così ) sapere se l'ho contratto o meno? Grazie ancora!
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile utente i problemi e la ricerca del genoma avvengono quando le lesioni sono attive e pertanto i condilomi evidenti.Difficile darle le percentuali del caso anche se di un solo rapporto si tratta è evidente che tanto meno rapporti si hanno avuti tanto meno partner diversi si sono frequentati,tanto meno sono le percentuali di aver contratto il virus.
Cari saluti