Utente 253XXX
Salve, a seguito di RMN alla spalla DX, dolorante e parzialmente impedita nella mobilita' da circa un mese, mi e' stata riscontrata una lacerazione parziale del tratto distale del tendine sottoscapolare con discreto versamento articolare, ispessimento e disomogeneita' del segnale nel tratto medio-distale del capo lungo del bicipite che risulta circondato da fluido, compatibile con una avanzata tendinopatia degenerativa con tenosinovite, nonche' una grossolana erosione subcondrale di 13mm di diametro nella porzione postero-superiore della glena scapolare. Allo stato, l'ortopedico che ha visionato tale reperto diagnostico, non ha espresso la necessita' di intervenire chirurgicamente ma solo attraverso una terapia medica per via sistemica e locale nonche' di Tecarterapia. Ritiene che in forza a quanto descritto in calce vi possa essere un recupero funzionale totale, essendo io uno sportivo semiprofessionista, o per cio' sia necessario un intervento artroscopico o a cielo aperto??
RingraziandoLa anticipatamente della sua cortesia e professinalita' spero al piu' presto in una risposta chiarificatrice.
[#2] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività +52
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quanto da lei riportato dalla RM che ha effettuato mette in evidenza alcuni punti:
1-lacerazione parziale del tratto distale del tendine sottoscapolare=è questa una lesione di uno dei tendini più imporatnti della "CUFFIA DEI ROTATORI" ed una giusta valutazione iconografica (RM per inenderci) ma anche clinica è di notevole importanza ai fini valutativi per una precisa indicazione terapeutica
2-discreto versamento articolare=questo versamento (liquido sinoviale di probabile origine reattiva) sta ad indicare che sussiste anche una componente infiammatoria
3-ispessimento e disomogeneita' del segnale nel tratto medio-distale del capo lungo del bicipite che risulta circondato da fluido, compatibile con una avanzata tendinopatia degenerativa con tenosinovite=questa patologia è molto complessa poichè il tendine del bicipite (capo lungo) è un elemento di una certa importanza nella morfologia dinamica del cingolo scapolo omerale (se vuole legga anche il link: http://www.medicitalia.it/luigigrosso/news/1864/La-TSV-tenosinovite-del-capo-lungo-bicipite-una-della-cause-poco-note-di-dolore-alla-spalla )
4-grossolana erosione subcondrale di 13mm di diametro nella porzione postero-superiore della glena scapolare=in questo caso quello che è compromesso è il tessuto che si trova immediatamente al di sotto della cartilagine articolare (tessuto sub condrale appunto) che è spia di altra sofferenza del complesso sistema spalla.
IL mio consiglio è quello di affidarsi assolutamente al CHIRURGO DELLA SPALLA in quanto questi è in grado di valutare bene se vi sono i presupposti per un trattamento medico o se è già il caso di proporre un trattamento chirurgico che se del caso sarà esclusivamente per via artroscopica
Auguri
[#3] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio sentitamente per la Sua risposta estremamente esaustiva e rapida e gia' da domani,seguendo il So consiglio, fissero' un appuntamento con lo Specialista al fine di provare a risolvere alla radice il problema presentatosi.
AugurandoLe un buon lavoro, Cordialmente La Saluto ed ancora ringrazio.