Utente 253XXX
Buongiorno

Ho sentito parlare di una correlazione tra depressione e riduzione del tasso di testosterone. Tale relazione è scientificamente provata?
La riduzione della libido risulta evidente durante una terapia farmacologica a base di psicofarmaci (nel mio caso Cimbalta), alla conclusione della quale i livelli dovrebbero tornare nella norma. Ma mi chiedo: e se fosse proprio un basso livello di testosterone, fra le altre cause, a influire sull'insorgenza della depressione? Inoltre: anche prima del periodo depressivo ho sempre avuto difficoltà a instaurare relazione di coppia. A conti fatti, all'alba dei 36 anni, non ho ancora avuto modo di vivere una relazione affettiva, nonostante piacciono le donne e desidero una compagna. Alla conclusione della terapia farmacologica che sto seguendo, un trattamento ormonale per aumentare il testosterone può essere utile?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
allo stato delle cose non è comprovato che il basso testosterone generi depressione maggiore, e che la sua normalizzazione la guarisca. Piuttosto il basso testosterone può avere una qualche relazione con un umore un po giù, non certo con una depressione in terapia farmacologica. Magari potrebbe, in via ipotetica, aggravarne i sintomi, ma al di la di questo è difficile dire di più. Certamnente non interferisce sulla capacità di relazionarsi alle altre persone. Potrebbe valere la pena di dosarlo ora, ma non servirebbe a nulla assumerlo se i valori sono normali.