Utente 838XXX
Buonasera vorrei esporre il mio problema per cercare di capirne un po’ in più in attesa della visita prenotata presso uno dei vostri colleghi. Ho 37 anni, sono papà di un bellissimo bambino di 2 anni e da circa 1 anno io e mio moglie stiamo provando per una nuova gravidanza. Non essendoci ancora riusciti fino ad ora, nonostante monitoraggi vari di mia moglie per essere più precisi, il suo ginecologo mi ha consigliato di eseguire uno spermiogramma con risultato
“ OLIGOASTENOTERATOSPERMIA MARCATA”. A seguito di ciò, sempre su consiglio del ginecologo di mia moglie, ho eseguito una ecografia testicolare e un doppler ai vasi spermatici per escludere, eventualmente, una recidiva di varicocele. In realtà dall’esame si è evidenziata la presenza nel funicolo spermatico del testicolo di sn la presenza di una cisti di circa 12 mm, mentre il testicolo dx leggermente ridotto di dimensioni. Le mie domande sono :
1) È indicata la rimozione della cisti;
2) La diagnosi del mio spermiogramma è associabile alla presenza di questa cisti e quindi rimuovendola si potrebbe ottenere un miglioramento?
Grazie per le eventuali risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
crao utente una cisti così piccola non può essere causa di tale spermiogramma e pertanto se non è sintomatica non è indicata alcun trattamento. per quanto riguarda inceve lo spermiogramma in se invece va come prima cosa ripetuto e poi intetrato da una spermiocoltura per escludere infezioni e dalla visita che come leggo ha già prenotato