Utente 253XXX
Salve, 7 anni fa mi è stata praticata una postectomia per una sospetta fimosi (dico sospsetta perché il medico non era certo che fosse una fimosi). In pratica la pelle del prepuzio si era ristretta e aveva perso elasticità, provocandomi prurito e fastidio. Qualche tempo dopo l'intervento, il problema si è ripresentato sulla pelle sotto il glande, meno grave ma comunque fastidioso. Sono andato da un altro medico, che mi aveva prescrtitto Bionike Triderm Lenil +: nel periodo in cui mettevo la pomata e per circa due settimane dopo, il pene stava meglio e non presentava sintomi, ma dopo iniziava ad arrossarsi nuovamente e a spellarsi. Il medico poi mi ha detto di continuare a usare la pomata per qualche giorno quando si ripresentavano i sintomi, dato che la pomata in questione può essere usata tranquillamente anche per tempi prolungati. Inizialmente ho fatto così, poi ho notato che usando un sapone per pelli sensibili con avena non avevo più problemi. Ormai è un anno che vado avanti così, ma appena uso un sapone diverso mi si arrossa la pelle sotto il glande, la base del glande e la punta. La mia dunque è solo una dermatite provocata dai saponi troppo aggressivi o potrebbe esserci un'infezione latente? E inoltre, quale sapone sarebbe corretto usare per l'igiene intima maschile? Prima io usavo i vari bagnoschiuma che avevo senza farci troppo caso.
Grazie in anticipo per l'ottimo servizio che il sito fornisce.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

il fenomeno che descrive, ovvero il restringimento cronico della pelle, in associazione con la recrudescenza delle fenomenologie cliniche da lei descritte debbono trovare una diangosi precisa la quale stante la descrizione che fa, spazia in tantissime opzioni, fra cui alcuni tipo di balanopostiti cronicizzanti (ved se vorrà www.balanopostite.it ) oppure un esordio di lichen scleroatrofico incipiente ( veda a proposito www.lichenscleroatrofico.it ) oppure scelga sulla scorta dei dati inseriti, i numerosi articoli e consulti targati www.medicitalia.it e che può selezionare dai motori di ricerca interni.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Prima di tutto la ringrazio per la sua risposta.
Ma lei pensa che potrebbe essere lichen scleroatrofico anche se lavandomi con il sapone mensionato non ho più grossi problemi (a parte qualche leggero arrossamento ogni tanto)? E cosa consiglia di usare per una corretta igiene intima maschile?
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
No non posso immaginare nulla da qui ma solo orientare in base ai dati inseriti: il tutto va perfezionato in sede dermatologica direttamente.

Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Vorrei prenotare una visita presso il suo studio nei prossimi giorni e volevo chiederle se per la visita devo avere qualche accorgimento in particolare (ad es. lavarmi con il bagnoschiuma in modo da vedere le irritazioni che mi provoca?).

Grazie