Utente 253XXX
Da circa 2 anni ho riscontrato una perdita di sensibilità del glande. Direi che sono al 70% di perdita e sembrerebbe aumentare mese dopo mese. Quello che vi chiedo è solo un consiglio o primo parere, in quanto mi sto muovendo proprio in questi giorni per fissare appena possibile un'appuntamento per effettuare i primi esami. Mi scuso se non uso la terminologia corretta ma sono assolutamente ignorante in materia, l'ultimo problema che ho notato è che quando mangio cibi piccanti avverto subito dopo la digestione e per circa 24/48 un bruciore/prurito nella parte iniziale o comunque la parte finale del glande come se ci fosse forse un'herpes.
Apprezzerò ogni consiglio e parere con un grandissimo ringraziamento anticipato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non faccia autodiagnosi pericolose!

In presenza di tali problematiche il primo passo corretto da fare è sempre quello di sentire in diretta il proprio medico di fiducia e poi a ruota un esperto andrologo.

Sarà lui eventualmente che, valutata la sua reale situazione clinica, poi le indicherà i succesivi passi diagnostici da fare e le eventuali terapie mirate.

Cordiali saluti.