Utente 244XXX
Buonasera dottori,
innanzitutto spero di non aver sbagliato sezione e che questo consulto debba andare in dermatologia.
Comunque, come da titolo, ho notato da circa un paio di mesi a questa parte nella zona inguinale, alcuni presunti brufoli. Agli inizi non li ho toccati, non avendo neanche la "punta bianca", ma attorno presentavano del rossore. Dopo un po' di tempo, ho provato a schiacciarne uno o a grattarlo e questi hanno fatto uscire una piccola ciste credo, di 1-2 mm di grandezza ed è iniziato ad uscire subito molto sangue, a differenza di un brufolo magari.

Ho creduto potesse essere causato da irritazioni quali ad esempio l'aver messo un pantaloncino in casa senza biancheria da sotto, quindi sono stato più accorto e ho provveduto ad utilizzare detergenti delicati per l'igiene intima. Il tempo passa e queste continuano a ripresentarsi, in alcuni casi recidivanti. Le altre cisti già "spremute" hanno lasciato comunque un arrossamento che non è andato via del tutto.

Ho controllato nelle altre zone, ma queste sono presenti solo ed esclusivamente nella zona inguinale.

Cosa potrebbero essere? Inoltre non sono sicuro che queste siano cisti in quanto, se provate a premere fra le dita, non si consumano, ma ad un certo punto si rompono, come se fossero delle palline.

Grazie in anticipo per il tempo da Voi dedicatomi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non faccia da solo diagnosi , difficili da confermare!

Purtroppo in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta il suo medico curante che, valutata in primis la sua situazione clinica, potrà eventualmente indirizzarla poi verso la branca specialistica più mirata a fare una corretta diagnosi.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

riformulerei il quesito ai colleghi dermatologi, trattandosi di una patologia dermatologica in sede inguinale. Comunque in prima battuta le sconsiglio il fai da te e di non procedere alla "spremitura" come ci racconta perchè può peggiorare la situazione con possibilità di irritazione e infezione. Eventualmente si consulti con il suo medico di base che saprà sicuramente darle degli ottimi consigli.

Cordialità
[#3] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per le risposte, come temevo, avevo sbagliato la sezione.

Saluti