Utente 190XXX
Buonasera,
sono alla ricerca di una gravidanza ormai da alcuni anni. L'hanno scorso io e mio marito abbiamo cominciato ad effettuare degli esami. A mio marito dall'esame del liquido seminale è stata riscontrata una oligoteratozoospermia. Lo specialista al quale ci siamo rivolti ha riscontrato una lieve "punta" di varicocele che non necessiterebbe di intervento e gli ha prescritto una serie di esami (ecg peniena, ecocolordoppler delle vene spermatiche, ecg apparato uro-genitale) dai quali non è emerso niente di particolare. Al controllo successivo ha consigliato a mio marito una cura con FERTIPLUS e TRENTAL 400 per 3 mesi. Lui ha prolungato la cura per un altro mese e quindi da fine gennaio 2012 ad oggi.
Considerando che ad oggi non ci sono state novità, è consigliabile che continui con la cura o dopo 4 mesi è meglio interrompere? Quale sarebbe il passaggio successivo? E' il caso di cominciare a pensare ad una icsi?
Vi ringrazio in anticipo per la cortese risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.me utente

le informazioni che ci produce non ci consentono di darle dei corretti consigli, sarebbe necessario sapere esattamente il risponso dello spermiocitogramma per capirne l'attendibilità e di tutti gli altri esami di cui ci ha parlato. Si armi di pazienza e ci scriva tali responsi così potremmo darle dei suggerimenti.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera dottore,
di seguito le elenco gli esiti degli esami effettuati:

SPERMIOGRAMMA del 21/01/2011
N. spermatozoi totali 35 milioni
n. spermatozoi/ml 5 milioni
volume: 7 ml
viscosità: aumentata
ph 8

Dopo 60 minuti:
spermatozoi mobili 20%
progressivi rettilinei 0%
Progressivi lenti 10%
Deboli in situ 10%

Dopo 120 minuti
spermatozoi mobili 15%
progressivi rettilinei 0%
Progressivi lenti 5%
Deboli in situ 10%

Spermatozoi vitali 60%
Forme normali 22%
Forme anormali 78%
TZI 1,46
SDI 1,14
Anomalie della testa 58%
Anomalie del collo 38%
Anomalie della coda 14%
Residui citoplasmatici 4%

Risultato; oligoastenoteratozoospermia

SPERMIOGRAMMA del 25/11/2011
N. spermatozoi totali 36 milioni
n. spermatozoi/ml 12milioni
volume: 3 ml
viscosità normale
ph 8

Dopo 60 minuti:
spermatozoi mobili 70%
progressivi rettilinei 50%
Progressivi lenti 10%
Deboli in situ 10%

Dopo 120 minuti
spermatozoi mobili 60%
progressivi rettilinei 40%
Progressivi lenti 10%
Deboli in situ 10%

Spermatozoi vitali 50%
Forme normali 16%
Forme anormali 84%
TZI 1,26
SDI 1,06
Anomalie della testa 80%
Anomalie del collo 8%
Anomalie della coda 14%
Residui citoplasmatici 4%

Risultato; oligoteratozoospermia

ECOGRAFIA PENIENA BASALE
Esame effettuato con sonda ad alta def. multifrequenza. Il tessuto cavernoso presenta ecostruttura nella norma, in particolare non tipiche immagini da riferirsi, con sicurezza, a placche indurative o a patologia sostitutiva. Il setto intercavernoso non è ispessito ed il profilo delle fasce peniene è regolare. Entrambe le arterie cavernose sono ben visuallizzabili e presentano decorso e calibro nella norma.

ECOCOLORDOPPLER SCROTALE
Il parenchina testicolare è caratteriz. da ecostruttura regolare ed omogenea. Ilo testicolare omogeneo.
La vaginale non presenta ispessimenti, nè falde di liquido patologiche.
A carico del funicolo spermatico sin. si evidenziano immagini di ectasie venose riferibili a patologia da varicocele. Nulla da segnalare a dx.
Gli epididimi hanno ecostruttura nella normacon microcisti nella testa epididimaria.
Il flisso arterioso spermatico risulta normosfigmico bilateralmente.
A livello dei funicoli spermatici si evidenzia un deflusso venoso nella normaanche durante manovra di Valsalva a dx, a sx si dimostraun reflusso venoso spermatico basale in ortostatismo.

ECOGRAFIA ADDOME INFERIORE
Entrambi i reni sono in sede, volumetricamente nei limiti con buon rapporto corticale-midollare, in assenza di dilatazione delle vie ecretici urinarie o presenza di immagini riferibilia formazioni litiasiche. Vescica in sede con pareti regolarmente distese esente da lesioni aggetanti nel suo lume. Prostata sottostante volumetricamente nei limiti,

In questa mail lunghissima spero di aver inserito tutti i dati che possono servire.
Grazie per la risposta.