Utente 790XXX
Buongiorno, ho quasi 39 anni, sesso maschile, soffro di ipertensione e gozzo tiroideo, che curo con norvasc 10 ed eutirox 75-50.
All'ultimo ecocardio è risultato un ventricolo sx di normali dimensioni interne con spessori parierali ai limiti della norma, ovvero 54(37-56).
Atrio sx di normali dimensioni, 39 (19-40).
cavità cardiache dx di normali dimensioni.
lieve insufficienza valvolare mitralica e tricuspidale.
Essendo che sono valori si normali, ma comunque al limite, vorrei un vostro parere/consiglio in merito.
per completezza vi dico che ho circa 10 kg di sovrappeso e la pressione non è sempre sotto controllo, anche per ragioni emotive.
il cardiologo che ha eseguito l'eco mi ha detto che la situazione è normale.anche perchè è un esame sempre abbastanza vicino a quelli fatti nel corso degli anni. in un eco cardio del 2004 era stata dignosticata una ipertrofia parietale ventricolo sx, poi rientrara negli esami del 2005-2008-2011 e appunto 2012.
Ho fatto un holter ecg, in attesa di risultato; il test ergometrico è stato positivo.
Di recente l'ft4 è risultato leggermente fuori norma (1,91), a fronte di un tsh tendenzialmente basso (0,55), mentre è risultata un po alta anche la dopamina (425), mentre il resto delle catecolamine e l'acido vanilmandelico erano nella norma.
il medico mi ha detto che non è nulla di preoccupante, anche se per scrupolo mi ha consigliato un'eco renale.
Faccio presente che a volte ho delle sudorazioni improvvise, soprattutto a zona collo e orecchie, non proprio la testa. Altre volte capita di sentire un "pizzico" o una vibrazione quasi muscolare alla zona toracica. suggestione?
un vostro parere mi farebbe piacere, magari anche indicandomi l'ATTIVITà SPORTIVA piu confacente alla mia situazione.
in passato ho fatto molto sport, ora la vita è abbastanza sedentaria; sport sporadico e non continuativo.
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Caro amico, mi sembra che la sua situazione clinica si sotto controllo da parte dei colleghi che la seguono. NOn scorgo tra quello che ha scritto valori allarmanti, per cui penso che debba cercare di tranquillizzarsi riguardo il suo stato di salute. Per quanto riguarda l'attività sportiva le consiglio di evitare sforzi intensi ( tipo pesistica o sport di potenza) ma di orientarsi verso un'attività aerobica di media intensità ma costante. Saluti, Ugo
[#2] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la pronta e cortese risposta Dottore.
Quindi io sintomi di cui parlavo (sudorazioni improvvise, contrazioni muscolari al torace) non sono da addebitare al cuore?
Per esempio stanotte vi è stato un risveglio improvviso a cui è seguita una non brevissima e intensa sudorazione.
Qualuno ha ipotizzato stati d'ansia e tiroide.
Inoltre ho iniziato (spero degnamenmte) una dieta; i 10 kg di troppo penso sia ora di mandarli via.
PER QUANTO RIGUARDA L'ATTIVITà SPORTIVA una curiosità: ho praticato per alcuni mesi un tipo di yoga dinamico (bikram) che ha come peculiarità l'ambiente riscaldato a circa 40 gradio ed un umidità del 50% circa.
In alcuni siti/blog ho letto che potrebbe essere deleteria per l'apparato cardiovascolare e per chi sofre di ipertensione. Un pensiero/suggerimento a tal proposito?
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Un ambiente riscaldato puo' avere effetti ipotensivi, quindi nessuna relazione con l'ipertensione, anzi...
[#4] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio ancora dottore.
saluti
[#5] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
Ho ritirato l'holter ecg che,tra le altre cose che comunque non presentano nulla da segnalare recita testualmente:
"fasi di bradicardia sinusale notturna (Fc minima 37 BCM); due battiti prematuri sopra ventricolari; rarissimi battiti prematuri ventricolari isolati, monomorfi".
Vorrei segnalare inoltre che stasera, dopo circa 20-25 minuti di corsa lenta all'aria aperta, nel verde, ho dovuto smettere perchè avevo difficoltà a respirare e c'era un aumento della frequenza cardiaca, quasi opprimente ma senza alcun dolore in nessuna parte del corpo.
Dopo essermi fermato sembra che il disturbo sia sparito.
Ho qualche chilo di troppo(10 circa), inoltre soffro di allergie e ho ripreso a correre all'aperto da poco; nel recente passato solo un po di cyclette.
Un cortese parere o consiglio in merito?
faccio presente di aver eseguito un test ergometrico nel mese di febbraio, con esito negativo.
cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 790XXX

Iscritto dal 2008
Ho effettuato ieri una visita di controllo presso il centro per l'ipetensione che mi segue. Il medico ha deciso di implementare la terapia, con Aprovel 150.
Non ch ei valori pressori siano stati molto preoccupanti negli ultimi tempi, e comunque i vari esami fatti (ecg-holter ecg- eco cardio-test ergo) sono risultati sostanzioalmente nella norma.
Ma mi ha accennato di un "setto" al limite all'ecocardio, anche se il cardiologo in sede di esame non aveva riferito nulla.
Inoltre ha notato una piccola pausa notturna all'holter ecg delle 24 ore,oltre ad un ritmo cardiaco che è sceso fino a 37 durante la notte, ragion per la quale ha deciso di farmi fare un videat per polisonnografia; anche se pure in questo caso in sede di esame seppur evidenziato la cosa, non gli han dato un peso patologico.
Vorrei un vostro cortese parere sulla nuova terapia e se un "setto" al limite o la "pausa" o i ritmo cardiaco basso notturno evidenziati debbano essere oggetto di ulteriosi studi.
vi ringrazio
saluti