Utente 174XXX
Salve sono una ragazza di 22 anni. Sono stata operata ben 4 volte di ernia ombelicale e proprio ieri sera sono stata in pronto soccorso, dove mi hanno dignosticato un'ernia ombelicale plurirecidiva. Mi hanno consigliato un altro intervento chirurgico. Premetto che, nel 1 intervento, mi hanno posizionato la rete di marlex che ho rigettato, nel 2 intervento è stato usato il vicryl che ho rigettato, e nel 3 il dexon che ho rigettato.. il 4 intervento è stato eseguito sempre con sutura diretta e ha "tenuto" per due anni.
Vorrei tanto un consiglio, se magari c'è qualche materiale differente, qualcosa di ultima generazione che non provochi reazioni.
Vi ringrazio anticipatamente.
Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Indubbiamente è stata sfortunata. Il rischio teorico purtroppo esiste con ogni materiale di sutura anche se in genere è raro, il suo è un caso sicuramente particolare. E' grande l' ernia?
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
No, non è grande. Mi è stato comunque suggerito un intervento in quanto ora i tessuti sono più deboli e quindi il "buco" tenderà ad allargarsi.
Attendo un suo consiglio.
Distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo, in presenza di un' ernia ombelicale sintomatica plurirecidiva l' indicazione è in linea di massima corretta, andra' valutato attentamente qualche tecnica e che materiali utilizzare visiti i precedenti.
[#4] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio moltissimo per i suoi consigli. Spero proprio di trovare qualcuno che possa studiare bene i materiali prima di sottopormi all'intervento.
Distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Probabilmente l'ultima spiaggia(in quanto a materiali !)potrebbe essere l'utizzo di protesi biologiche,che attualmente rappresentano il tipo più avanzato per il trattamento di difetti comlpessi(tra cui le plurirecidive)della parete addominale.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio infinitamente per i suoi consigli.
Ho notato che lei è proprio della mia città.
Potrei anche rivolgermi a lei per un eventuale consulto di persona?
Ancora la ringrazio.
Distinti saluti.
[#7] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Se lo desidera sono a sua disposizione.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Salve, sono stata operata d'urgenza in quanto l'ernia si è "strozzata" e a questo si è aggiunta una peritonite. Inoltre hanno dovuto togliere le aderenze che si erano formate per i precedenti interventi,e la parete è stata riparata con una rete in PTFE (goretex) fissata con clip in titanio. Tutto in laparoscopia. Spero di andare meglio!!!
[#9] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Auguri !
[#10] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ci faccia sapere se desidea
[#11] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
in effetti ho sempre decimi di febbre... sento "tirare" soprattuto al lato sx della pancia e sotto la ferita si è formata una specie di "palla" dura, ma il medico mi ha detto che si tratta di punti riassorbibili e che se in due tre giorni non passava questa febbricola di ricontattarlo per un controllo. Però io sotto l'ombelico sento come se qualcosa "rimbalzasse", è un pò complicato comprendermi lo so!! Per internderci, avete presente quando apriamo e poi richiudiamo un barattolo e il tappo fa "clik clak"? ecco cosi sento a livello ombelicale.
Saluti e grazie per la gentilezza.
[#12] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Mi scusi,vorrei capire se la peritonite sia stata determinata da microperforazione dell'ansa strozzata o da altro.La sensazione di ballottamento è probabilmente dovuta alla presenza di siero tra parete addominale e protesi.Infatti con la laparoscopia,fissando la rete con punti metallici intorno al difetto parietale (laparocele),non potendo applicare altri punti al centro dello sfiancamento,in questa sede si raccoglie siero che con il tempo scompare.Alla fine ci sarà accollamento tra mesh e parete con consolidamento della parete.
Saluti
[#13] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Mi hanno detto che deriva da un'infiammazione del peritoneo. Il mio medico mi ha consigliato un eco addome completo per vedere la situazione della rete e se ci sono liquidi.
La ringrazio moltissimo per la sua immensa disponibilità.
Saluti.
[#14] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Salve, ho effettuato un' eco dalla quale si riscontrava una formazione di una raccolta liquida di 10cc, contenente un corpo estreneo; a distanza di una settimana, dopo la fuoriuscita si sangue dalla ferita, ho effettuato un'altra eco, stavolta è stata riscontrata una riduzione della saccoccia liquida da 10 a 5cc a seguito di svuotamento cutaneo tramite tragitto fistoloso.
Sono andata di nuovo a controllo dal medico, il quale mi ha fisssato un intervento chirurgico per venerdi: ASCESSO PARETE ADDOMINALE.
Inoltre ha aggiunto che in un secondo momento si dovrà controllare la rete perchè a tutt'oggi non è ancora "attaccata".
Ma com'è che si formano questi ascessi da un momento all'altro?
Vi ringrazio ancora una volta.
Saluti.
[#15] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In genere non succede mentre nel suo caso è successo piu' volte, è stato valutato il suo sistema immunitario che, se non del tutto efficiente, potrebbe spiegare la cosa?
[#16] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
valutato attraverso analisi specifiche intende? ora io non so quali siano le metodiche per valutare il sistema immunitario. Posso dirle che se si tratta delle analisi che fanno di continuo in ospedale, risultano sempre perfette, neanche un valore alterato.
Sono un soggetto allergico si, però ho avuto parecchi interventi alle gambe e mai nessun problema di allergie o rigetto, ne a punti, ne a mezzi di sintesi. (titanio)
C'è da perder la testa!!!
Saluti.
[#17] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,se il materiale che fuoriesce oppure è stato aspirato non è purulento,potrebbe trattarsi di un sieroma .Di solito nel trattamento laparoscopico è frequente e risulta utile una medicazione compressiva per almeno due settimane che favorisce l'accollamento dei piani con riduzione della raccolta sierosa.
Saluti
[#18] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Salve, medicazioni compressive non ne ho avute, però porto ancora la fascia elastica. Il mio problema principale è il dolore forte al fianco sinistro, spero davvero di stare meglio perchè non ne posso più.
Ringrazio ancora.