Utente 254XXX
Salve a tutti mi chiamo Lorenzo ho 25 anni ed è la prima volta che scrivo per una richiesta di consulto online. Premetto che sono un tipo ansioso da qualche anno, cioè dopo terremoto vissuto, spesso mi capita di avere sensazione di nodo alla gola che il medico mi ha detto dipende proprio dall'ansia e quando sono molto nervoso corro spesso in bagno. Detto ciò 3 mesi fa ripresi la palestra dopo 5 anni nei quali sono stato fermo (se non qualche sporadica corsa per tenermi in allenamento) e da 2 mesi ho dolori al torace precisamente sterno e petto sinistro, tutto iniziato dopo una seduta in palestra di corsa e pesi, ho subito avvertito alcuni dolori che al momento mi sono sembrate di routine ma il giorno dopo sono aumentati compreso formicolio al braccio sinistro che mi hanno fatto andare al pronto soccorso. Lì mi hanno misurato pressione, battito e poi mi hanno fatto un ecg e esame del sangue per enzimi entrambi risultati negativi e mi hanno dimesso con infiammazione muscolare e una crema da applicare. Dopo 2 settimane sempre con i dolori descritti mi recai a fare una visita presso la medicina dello sport dove mi fecero ECG e ECG da sforzo con cyclete e il risultato fu che sono idoneo alla pratica sportiva e anzi mi dissero di muovermi di più. I dolori però sono si diminuiti nel tempo ma continuai ad averli e su consulto del medico ho fatto ecografia al petto che non ha riscontrato contratture o noduli.
Mi recai allora da un fisiatra sempre su consiglio del medico che riscontrò una rotoscogliosi e una mia errata postura, stessa cosa riscontrata dal mio dentista che mi disse che già tempo prima che avevo arcate dentali storte e i muscoli del collo rigidi e anche ora vede che sono molto teso e ho una postura sbagliata fuori asse e da questo mi disse dovrebbero dipendere i miei dolori in quanto sarei sbilanciato muscolarmente e avrei compressioni dei nervi, mi ha prescritto di fare 10 sedute di RPG che ho iniziato tra l'altro da poco.
Il formicolio al braccio e dita della mano da qualche settimana non c'è più, ma mi è rimasto dolore alla spalla, pettorale sinistro e allo sterno che in alcuni giorni è solo un fastidio che sento appena, in altri ho più dolore (anche al braccio a volte) con la pressione delle dita aumenta accompagnate alcune fitte durante la giornata. Ieri l'ansia si è fatta più forte perché sentivo un senso di oppressione sullo sterno durante tutto il giorno che poi è svanito la sera con eruttazioni. Nella giornata di oggi che è stata relativamente tranquilla ho provato a fare una corsetta e subito ho sentito delle fitte sul petto sinistro e sterno che si ripetevano se provavo a fare saltelli che non si sono ripetute successivamente quando ho riprovato a correre. Detto ciò mi scuso per aver scritto così tanto ma volevo descrivere bene quello che sto passando, vorrei chiedere quindi se fosse il caso di fare ancora consulti dal punto di vista cardiologico e ripetere alcuni esami o farne altri . Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i suoi dolori francamente non sembrano esser dovuti ad un problema cardiaco, semmai ricollegabili alla alterata postura e magari anche a difficoltà digestive.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta celere, credo anche io sia così dopo tutte le visite fatte ma c'è sempre qualcosa dentro di me data la ma natura un po ansiosa che tende a pensare il peggio. Aggiungo inoltre che non ho mai fumato, non bevo (mai bevuto neanche caffè) e nell'ultimo anno ho evitato bibite gassate. Mi è stato detto che la postura scorretta è stata aggravata dalla palestra e dal sollevamento pesi ripreso con troppo intensità dopo 5 anni di inattività facendo si che il mio corpo di squilibrasse.