Utente 254XXX
Buongiorno,

in seguito ad astenia e valori molto bassi di ferro e acido folico nel sangue, ho eseguito diversi esami, in particolare per escludere ulcere, problemi intestinali, celiachia.
Gli esami di sangue e urine, a parte i valori bassi di cui sopra (per cui sto assumendo Ferro 3 due volte al dì, e BeTotal), erano tutti nella norma.
L'esame delle feci, ripetuto in 3 giorni consecutivi, ha dato esito negativo, quindi tutto OK da questo punto di vista.
Gli esami sierologici per la celiachia hanno dato risultati contrastanti: IgA positivo (98 U/ml), AGA IgA positivo (mi sembra 65 U/ml), EmA negativo.
Eseguita gastroscopia con biopsia duodenale: la gastroscopia non ha evidenziato nessun tipo di problema; la biopsia (4 campioni) ha invece evidenziato una severa atrofia dei villi, di grado 3c secondo la scala Marsh-Oberhuber.
Sembrerebbe quindi plausibile una diagnosi di celiachia, tuttavia il fatto di avere il test EMA negativo mi lascia parecchi dubbi; vorrei avere la certezza assoluta che si tratti (o non si tratti) di celiachia, perchè temo di concentrarmi su una dieta senza glutine trascurando invece la possibilità che vi possa essere qualche altra causa che abbia portato all'atrofia dei villi intestinali; e magari incorrere in problemi più seri proprio per non aver diagnosticato il problema reale, pensando erroneamente di essere celiaca.

Cosa ne pensa?
Naturalmente sono in cura da un internista, ma ora devo prendere appuntamento e passerà un pò di tempo presumo; inoltre mi farebbe piacere avere un altro parere.

Altre informazioni, se possono essere utili: sono portatrice di anemia mediterranea (perlomeno questo si deduceva da esami fatti in passato); all'età di 5 mesi ho avuto una seria gastroenterite, poi curata e guarita in quel periodo; ho inoltre problemi linfatici, con la tendenza di gambe, polpacci e piedi a gonfiarsi, per cui porto durante il giorno delle calze apposite prescitte dallo specialista che mi ha in cura.

Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
la Celiachia rientra nella sfera di competenze della Gastroenterologia.
L'esame istologico è diagnostico per Celiachia e non dovrebbe lasciarle dubbi.
In ogni caso potrà trovare conferma in una positività del test genetico HLA DQ2-DQ8.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dottore, molto gentile.

I miei dubbi sono legati al risultato negativo del test EmA, ed al fatto che ho letto sul protocollo di diagnosi (sito celiachia.it) che possono esserci, per quanto piuttosto rari, altri fattori oltre alla celiachia che possono causare atrofia dei villi.
Quindi, se capisco bene, per avere la certezza assoluta dovrei eseguire il test genetico; ne parlerò con il medico che mi ha in cura e decideremo il da farsi.

Grazie ancora e buon pomeriggio!
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Se le farà piacere mi aggiorni pure.

Cordialmente