Utente 239XXX
Salve,scrivo per chiedere una consulenza su alcuni sintomi,sottolineerei anzi,che la mia vuole essere più una richiesta di consiglio più che un consulto.
Negli ultimi 4 mesi ho sofferto,come dicevo dal titolo,di dolori al petto,poco a sinistra dello sterno e più o meno alla stessa altezza,accompagnati da dolori pungenti al braccio sinistro e alla parte anteriore del collo.Il tutto si è accompagnato a capogiri,debolezza e senso di oppressione al petto,come se fossi sempre sotto sforzo,nonchè sudorazione eccessiva,anche da fermo e insorgere di tachicardie e/o extrasistole più frequenti rispetto al solito.
Ho pensato subito ad un problema cardiaco e quindi mi sono recato ad un centro specializzato nei pressi della mia città,dove mi è stato effettuato un ecg sotto sforzo,un hotler 24 e un ecocardiogramma,ed è risultato tutto perfettamente nella norma.Questo accadeva circa 3 mesi fa,ma dato che i sintomi persistevano,la settimana scorsa mi sono recato da un altro cardiologo,amico di famiglia,che ha effettuato un ennesimo ecg e un controllo generale delle mie condizioni di salute,e anche lui,per l'ennesima volta,mi ha detto che tutto è perfettamente nella norma.
Come potrete vedere sono stato rassicurato più volte,ma i sintomi persistono e non accennano a diminuire,anzi.
Vorrei quindi un consiglio,devo semplicemente attribuire la cosa ad un fattore ansioso,come mi hanno indirizzato la maggior parte dei medici che ho visitato,o mi conviene effettuare qualche altro esame,che magari ho trascurato?

Ringrazio anticipatamente,aspetto una risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
I plurimi accertamenti eseguiti hanno semplicemente escluso, in maniera ragionevole, la causa cardiaca dei suoi dolori.
La causa "ansiosa" potrebbe da sola giustificare i suoi sintomi, ma anche un disturbo muscolo-scheletrico o polmonare. Potrebbe essere utile (ma senta sempre prima il suo medico di fiducia che ha sicuramente piu' elementi di me che non ho potuto visitarla) eseguire un Rx torace per escludere infiammazioni dei foglietti che rivestono i polmoni (le pleure) ed una valutazione ortopedica volta a escludere problemi della parete toracica.
Di piu', davvero, con un consulto telematico credo non si possa fare.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore,grazie per la risposta.
Ho già effettuato un Rx toracico per verificare che non ci fossero processi pleuro-polmonari in corso,dato che soffro anche di una tosse stizzita e abbastanza fastidiosa.
Il risultato è stato negativo,quindi ho effettivamente escluso anche quello.
In effetti,però,non ho mai verificato l'ipotesi muscolo-scheletrica.
A chi mi consiglia di rivolgermi?
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Credo che un ortopedico possa fare al caso suo. Sarà lui poi a richiedere gli eventuali accertamenti necessari.
A disposizione per ulteriori consulti

[#4] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore,vorrei un'ulteriore informazione se non le è di troppo disturbo,da qualche giorno ho cominciato ad accusare un fastidioso acufene pulsante all'orecchio sinistro,potrebbe essere indice di qualcosa?

la ringrazio
[#5] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Credo di no, ma potrebbe indirizzare agli otorinolaringoiatri la sua domanda.
A disposizione per ulteriori consulti