Utente 151XXX
Gentili dottori, sono una ragazza di 20 anni. Durante una visita il mio medico curante, egli mi ha detto che ho un prolasso della valvola mitrale e la pressione sanguigna è risultata 110 - 70. L'ultimo ecg l'ho eseguito dieci mesi fa durante una visita per l'idoneità all'attività sportiva agonistica, sia sotto sforzo che a riposo ed è emerso un lievissimo soffio al cuore. Mi chiedo se il dottore con lo stetoscopio abbia potuto diagnosticarlo così facilmente. Mi preoccupo perchè la prossima settimana ho le visite per l'esercito. Grazie mille porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il reperto auscultatorio di un prolasso mitrtralico e' talora possibile, ma la diagnosi va posta con un ecocolordoppler cardiaco, anche per distiunguere il vero prolasso mitralico dal banale atteggiamento prolassante di uno dei lembi e calcolare l'eventuale presenza di un rigurgito mitralico
.Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore, mi preoccupo perchè la prossima settimana mi dovrò sottoporre a delle visite per l'esercito. Secondo lei con un ecocardiogramma potrebbero diagnosticare qualcosa e quindi non darmi l'idoneità?
Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
se lei avesse solo un atteggiamento prolassante di uno dei lembi mitralici non vedo perche' non dovrebbero darle la idoneita'
Arrivederci
cecchini