Utente 253XXX
Innanzitutto grazie a tutti Voi Medici che gratuitamente svolgete quest'utile attività.

Premetto che è la prima (e spero anche ultima) volta che chiedo un consulto in questa sede.

Sono circa 2 mesi che soffro di questi fastidiosissimi sintomi:
principalmente malessere generale (piccoli dolori muscolari, mal di testa, soprattutto brividi), stanchezza e lievi capogiri (leggere vertigini).

Questi sintomi mi accompagnano per l'intera giornata, con tempi piuttosto deterministici, nello specifico durante la prime ore della giornata sono poco presenti, aumentano nel corso della mattinata, tra le 10 e le 13 sono decisamente più presenti.
Durante il pranzo causano una diminuzione dell'appetito (ho sempre mangiato primo, secondo, contorno e frutta, ultimamente faccio fatica solo a finire il primo), di norma nel primo pomeriggio si attenuano leggermente.
Per poi arrivare circa alle 18 quando, seppur sempre presenti, noto un minore fastidio.

I sintomi sono molto simili (se non identici a parte i capogiri) a quelli che ho sempre avuto nei giorni precedenti al manifestarsi delle classiche influenze stagionali (per non più di 2/3 giorni).
Ovviamente in questi 2 mesi non ho avuto (e oserei dire: purtroppo) il manifestarsi di malattie ma i sintomi continuano imperterriti.

Mi sono rivolto al medico di base che mi ha diagnosticato una leggera bassa pressione, prescrivendomi i soliti integratori alimentari a base di Creatina, Arginina, vitamine B6/12, etc.. associando un multivitaminico e pappa reale la mattina. Questo per circa 3 settimane.
Dopo di che non ho avvertito nessun miglioramento significativo, ci sono giornate in cui avverto più o meno i sintomi, giornate dove sembra che siano spariti seguite da giornate in cui mi sento proprio ko.

Intanto ho fatto esami del sangue ed urine completi (questo circa un mese fa).
Gli esiti sono a detta del medico assolutamente PERFETTI, da una mia lettura approssimativa i valori sono tutti esattamente tra i minimi ed i massimi.
Dopo una seconda visita più approfondita: controllo battito, saturazione, respirazione, etc.
Il medico di base (amico di famiglia, di cui mi fido) diagnostica una SOMATIZZAZIONE prescrivendomi GULTRON 12 gocce, per via della bassa pressione.
Ad altre 3 settimane di distanza, non notando nessun miglioramento, oggi torno dal medico, che mi ha prescritto il suddetto Citalopram, nello specifico il ratiopharm in gocce.
Posologia di 7 gocce al giorno per 2-3 settimane, mi ha già fatto l'impegnativa per una visita neurologica, anche se, vista la non fortissima (ma costante!) presenza di sintomi solo per un "consulto" dato che a suo avviso la cura a base di Citalopram è la via corretta da seguire, modificando in corso la posologia.

Ora vi chiedo, questo farmaco è un ANTIDEPRESSIVO, indicato per crisi di panico etc!
Io non ne ho mai avute, può davvero fare al caso mio ??!
A Vostro avviso questi sintomi possono essere causati e curati in altro modo?


Grazie mille a tutti in anticpo.
[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
i sintomi che descrive fanno pensare, come dice il suo medico, ad una somatizzazione di un disturbo ansioso-depressivo. L'ansia non è avvertita perché il disturbo si manifesta con un malessere fisico.
Il citalopram è indicato, però tenga presente che inizia ad agire dopo circa tre settimane, e poi va continuato per alcuni mesi.
Lo specialista a cui rivolgersi non è il neurologo ma lo psichiatra, che non si limita a rilevare i sintomi, ma insieme al paziente ricostruisce la storia clinica e personale, importante per dare un senso alla patologia e ovviamente curarla.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottoressa, credo e sinceramente spero che la diagnosi del mio medico sia corretta.
Tant'è che tutti questi sintomi lì avverto molto meno, talvolta quasi scompaiono in contesti casalinghi.
Purtroppo causa lavoro sono spesso fuori casa per diversi giorni quindi ultimamente cominciavo davvero a preoccuparmi.

Dopo una prima settimana di cura devo dire che in questi ultimi due giorni mi sento discretamente meglio.
L'unico effetto collaterale che sto riscontrando è una leggera nausea mattutina, prendo il citalopram la mattina dopo colazione, 7 gocce.


Grazie di nuovo.
[#3] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La nausea è l'effetto più comune, scomparirà entro pochi giorni.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Grazie di nuovo.
Si, spero che la nausea passi entro qualche giorno.

Per la "cronaca" nella giornata di oggi ho avuto di nuovo qualche problema.
Come già detto il farmaco dovrebbe agire almeno dopo due settimane, quindi dovrò ancora aspettare per aggiornare la situazione.

Speriamo davvero che si risolvi per il meglio.
[#5] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Aggiorno la situazione solo per dire che in questi ultimi 2/3 giorni la nausea è decisamente aumentata, sopratutto nella mattinata e nell'orario di pranzo.

Da oggi ho cominciato a prendere dei fermenti lattici con enzimi digestivi consigliati dal farmacista.