Utente 254XXX
ECG a riposo: onda T invertita in sede anteriore. Capacità funzionale: corrispondente all'età. Variazione FC sotto sforzo: corrispondente all'età.Variazione PA sotto sforzo: a riposo: normale - variazione forte. Disturbi tipo angina pecoris: nessuno. Aritmia: nessuna.
Riassunto: Test ergoemtrico massimale per FC. Non sintomi anginosi. In basale minimo sottoslivellamento di ST con T negative da V4 a V6; dal carico di 90 Watt pseudonormalizzazione dell'onda Tomosede, con sottoslivellamento di ST ascendente al limiti della significatività. Nel recupero, dalla frequenza di 100 bpm, ricomparsa delle anomalie di ST già presenti in basale. Non aritmie di rilievo. Si segnala risposta allo sforzo di tipo ipertensivo.

Il mio medico curante mi ha demandato ad un cardiologo per un'eventuale scintigrafia o controllo delle coronarie. Ora, vada anche se necessaria la scintigrafia, ma il controllo delle coronarie chiedo se é proprio necessario visto che mi sono documentata e si tratta di un esame abbastanza invasivo. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Nel suo ECG da sforzo compaiono sfumate alterazioni che probabilmente sono dovute all'eccessiva risposta pressoria. In questi casi la scintigrafia mostra un flusso normale e vi è la certezza che non si tratti di alterazioni ischemiche; è questo il motivo per cui le è stata richiesta. La coronorarografia è tutta un'altra questione e viene prescritta solo nel caso in cui la scintigrafia risultasse positiva. Stia serena, Ugo