Utente 226XXX
Salve, spero che questa sia la sezione giusta.
Da 3, 4 estati a questa parte si presenta lo stesso problema, appena mi espongo per piu' di un'ora al sole, il cuore si "ribella", mi spiego meglio: tachicardia forte alternata a sensazione che il cuore si fermi, affanno, "fame d'aria", dolore al petto. mi sono stancato di questa situazione, prima era molto diverso potevo stare al sole giornate intere, ma adesso non e' piu' possibile. Sono stato male per il sole in passato al limite 3, 4 volte con febbre alta e scottature varie, insomma i tipici effetti di una insolazione.
Semplicemente devo evitare di espormi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
L'esposizione al sole puo' determinare fastidi all'apparato cardiovascolare a causa dell'abbassamento della pressione determinata dalla vasodilatazione provocata dal calore e dalla riduzione della volemia determinata dalla intensa sudorazione.
Generalmente l'apporto idrico bevendo una quantità di liquidi superiore al normae (non alcolici). Senta comunque il suo medico per escludere problemi di altra natura (anemia, disturbi della tiroide etc.).
A disposizione per ulteriori consulti.
[#2] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la sua disponibilita'.
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Mi sono riletto nell'intervento di risposta al suo quesito e le chiedo scusa perchè parte di quello che volevo scrivere è rimasto nella tastiera.
Quando scivo: ...Generalmente l'apporto idrico bevendo una quantità di liquidi superiore al normae (non alcolici...), naturalmente intendevo che
"Generalmente incrementando l'apporto idrico, bevendo quindi una quantità di liquidi superiore al normale (non alcolici), la situazione migliora.

Mi scusi ancora.
A disposizione per ulteriori consulti