Utente 141XXX
Gentili Dottori!
Vorrei chiedervi un'informazione riguardo la sigaretta elettronica.
Premetto di aver letto già i consulti e le domande, con relative risposte, poste da altri utenti su questo, ma volevo un parere ed una risposta direttamente da voi.

Sono circa 10 giorni che sto fumando una sigaretta elettronica e devo dire che mis to trovando benissimo.
Sono stato sempre un fumatore medio/basso, ma ho voluto togliere anche quelle 7/8 sigarette che fumavo al giorno, ma ho deciso di farlo in maniera indolore e non traumatica.
Sono passati già diversi anni dalla messa in commercio delle sigarette elettroniche ed ora le idee in emrito sono già più chiare, rispetto a quelle di qualche anno fa.
Io ho acquistato una sigaretta di marca buona e anche molto costosa (della quale credo di non poter fare il nome su questo sito), la quale garantisce la sicurezza.
Il liquido della sigaretta contiene un foglietto illustrativo all'interno, tipo farmaci epr intenderci, ed è un marchio registrato sul ministero della salute ed è prodotto da un'azienda che produce anche prodotti ospedalieri.
Comuqnue il liquido contenuto all'interno è composto dalle seguenti sostanze:

- Glicole Propilenico(da non confondero con l'Etilenico cioè quello che si usa come antigelo nelle auto).
- Glicerolo Vegetale
- Acqua
- Aromi di tabacco (che descrivono come aromi alimentari)
E Nicotina a 4,5 mg

Prima di acquistarla mi sono informato MOLTISSIMO e sto continuando a farlo essendo io un'ipocondriaco ed un'apprensiov per la salute in maniera esagerata.
E mi sono posto domande sul liquido che si fuma e sulla qualità del prodotto fisico, cioè i componenti della sigaretta elettronica(batteria, atomizzatori,etc.) visto che oggi il 90% delle aziende Italiane ed europee producono comunque in Cina.
Però dovrebbe esserci una garanzia per quelli venduti quì in Italia.

Premettendo di essere a consocenza che la sigaretta elettronica non sia un prodotto totalmente innocuo come descrivono, in maniera interessata e commerciale, le aziende che le vendono ma vorrei sapere paragonandola alla sigaretta tardizionale, la quale, (e voi lo sapete meglio di me), contiene più di 4000 sostanze tossiche dovute alla combustione, quale sia la meno dannosa (mettiamola in questi termini).

Cioè nell'aspettare di preparasi ad eliminare il vizio di fumare è una buona idea "farsi meno male" con una sigaretta elettronica??
In poche parole quale delle 2 fa più male??

Le sostanze sopra elencate, sono sostanze usate nell'industria alimentare e tutti dicono di avere una bassissima tossicità e le componenti delle sigarette elttroniche, batterie a litio, resistenze negli atomizzatori per far vaporizzare il liquido, dicono che oggi sono state migliorate e messe in sicurezza rispetto a qualche anno fa.

Gradirei avere un parere vostro da persone esperte riguardo la salute.

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prima di acquistarla mi sono informato MOLTISSIMO e sto continuando a farlo essendo io un'ipocondriaco ed un'apprensiov per la salute in maniera esagerata.


e meno male... sennò chissà quanto fumava!
Non credo che si possa paragonare la combustione di una sigaretta (molto tossica) a quella controllata della sigaretta elettronica.

Credo che se uno avesse realmente paura un bel colpo di reni e via cose inutili e dannose!
Un pò di forza di volontà!
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dr.D'Angelo!

Innnzitutto grazie per la risposta e poi volevo dirle che sono d'accordo che la forza di volontà è l'unico modo con il quale si può togliere il vizio di fumare.

Quindi lei ritiene che che la sigaretta tradizionale non sia prorpio paragonabile, a livello di tossicità, a quella elettronica??

Diciamo che questa cosa ormai è scontata, credo e come dice lei se siassocia la volonta e l'intezione dis mettere si può togliere completamente il vizio.

Grazie
[#3] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr.D'Angelo, attendo risposta.

Grazie Mille