Utente 223XXX
Egregi Medici

Settimana scorsa su consiglio del mio medico di famiglia ho eseguito i seguenti esami dello sperma (dopo cinque giorni di astinenza) che non avevo fatto da tempo e la ricerca del papilloma virus che invece non avevo mai fatta ed è risultata positiva.

1] Esame coltura-ricerca batteriologica microscopica:
Esito negativo per ricerca batteriologica e assenza di sviluppo flora batterica nel campione biologico. Identificazione di Trichomonas Vaginalis: Assente;
Identificazione di Neisseria Gonorrhoeae: Assente.

2] Ricerca tramite metodo Chain Polymerase Reaction di amplificazione genica di
Human Papilloma Virus:
P.C.R. HPV DNA - Esito POSITIVO*

3] Ricerca tramite metodo Chain Polymerase Reaction di amplificazione genica di
Chlamydia Trachomatis :
P.C.R. Chlamydia Trachomatis - Esito Negativo

Esame microscopico del liquido seminale: rari leucociti, emazie assenti.


Devo ancora far visionare questi esami al curante, nel frattempo vorrei una vs considerazione e se secondo voi questo virus può essere causa di prostatite cronica e deficit erettile.

Coordiali Saluti
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

l'esame mediante ricerca del DNA del HPV è risultata positiva, ma deve esser caratterizzato il genotipo di virus che riconosce oltre una cinquantina di sottotipi.
questo perchè il virus in questione può determinare lesioni cutanee tipo condilomi, e nella donna interferire con il trofismo dell'utero cioè con la mucosa dell'utero.

inoltre è emerso che l'HPV ha recettori sullo spermatozoo e pare ne inferferisca con la motilità.

il resto degli esami è negativo.
non ha allegato il dato cellulare degli spermatozoi, ma , probabilmente trattasi di spermiocoltura enon spermiogramma!.

utile quindi discutere con lo specialista che la segue per inquadrare il dato acquisito.

cordialità
[#2] dopo  


dal 2012
Gentile Dottore

Difatti sotto c'è riportato: Consigliata tipizzazione.
No, non ho eseguito uno spermiogramma.

Secondo Lei è risolvibile questa prostatite cronica trattandosi di un virus?
Inoltre nel caso di rapporti può trasmettersi facilmente?

Questo virus è un fattore determinante nell' ingrossamento della prostata?
Io ho sintomi più da lieve ipertrofia prostatica (getto urinario con poca pressione, sgocciolamento post-minzionale) che bruciore tipico della prostatite, ma gli esami ormonali hanno escluso una ipertrofia prostatica.

Grazie
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

è improbabile il nesso tra il virus e la prostatite.

i sintomi che riporta sono tipici da ingrandimento prostatica, che però non si riconosce con gli esami del sangue, piuttosto con i sintomi riferiti dal paziente e quindi la visita.

cordialità
[#4] dopo  


dal 2012
Appunto, ma l' ingrandimento della prostata che cause potrebbe avere.
All' ecografia la prostata è risultata aumentata di volume.

Cordialità
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

l'infiammazione della prostata può associarsi ad ingrandimento della prostata, ma il tutto deve esser discusso con lo specialista, in base all'età, ai sintomi, agli accertamenti eseguito.

cordialità