Utente 174XXX
salve, ho 25 anni e esattamente tre anni fa mi sono operato chirurgicamente per un varicocele sx di terzo grado, premetto che in quell'occasione avevo pochi disturbi e riuscivo ad avere rapporti tranquillamente, ora dopo tre anni,
improvvisamente mi sveglio una mattina, con una fitta al lato sx e tutto da capo, ecodoppler, visite, e risultato si è ripresentato di IV grado, ora sono passate due settimane e diciamo che da una settimana inizio ad avere amplessi dolorosi, anzi piu che dolori direi, piu grandi di quelli a cui ero abituato, talmente forti da sembrare dolorosi, poi ieri (in autoerotismo) ho notato una riduzione dello sperma, con poco getto dopo un astinenza di tre giorni. aggiungo che poco prima della ricomparsa del varicocele ho avuto un singolo episodio di difficoltà nel trattenere le urine.

in sostanza, non sono stato ancora visitato da un urologo, a causa dei tempi di attesa, ma sia medico di base che gia mi ha seguito in precedenza, sia urologo stesso con il quale ho fissato l'appuntamento, tendono a tranquillizzarmi e a minimizzare, ho eseguito la settimana scorsa uno spermiogramma a detta dei medici a 5 stelle!!!
ma io ho dolore costantemente e difficoltà nei rapporti, secondo voi posso davvero tranquillizzarmi o devo premere per anticipare la visita????

sarei stato tranquillo se non fosse per il quasi-dolore all'amplesso e la riduzione di sperma, o forse ho solo paura...
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

non è escluso che la nuova diagnosi di varicocele oggi per nulla sia connesso col dolore che lei riporta in rapporto sessuale, cioè all'eiaculazione.

per tale motivo, e peraltro confortato dal fatto che l'esame seminale è molto promettente, la genesi del dolore va cercata altrove e comunque sempre in mani esperte, specie se poi si è aggiunta la scarsa quantità di sperma in eiaculazione.
per questo farà bene a confermare la visita specialistica a breve.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
non so dove, ho letto che la riduzione dello sperma, può essere connesso a varicocele....è possibile, magari, essendo il mio, un grado elevato, sta interferendo, ovviamente la visita va fatta, vi chiedo se potrebbe essere connesso? o l'esito positivo dell'esame lo esclude?
quanto tempo ci vuole per passare da un IV a un V grado?
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

il volume seminale dipende da numerosi fattori: astinenza, equilibrio ormonale, grado di eiaculazione, funzione prostatica, funzione vescicolare, assenza di eiaculazione retragrada....

come vede non si può formulare diagnosi a distanza.
la storia clinica del paziente è fondamentale per capire di quale grado di varicocele stiam parlando....senza altre ipotesi.

cordialità
[#4] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
può essere influente o degno di nota, che a settembre ho contratto candida ripresentatasi un mesetto fa, che ho curato con Minocin e attualmente è in guarigione?