Utente 150XXX
Salve prof volevo chiedere un informazione.Ho 30 anni e Sono stato operato di varicocele sx circa 10 anni fa ora ogni anno vado a controllo dall'andrologo e effettuo spermiogramma.In quasi tutti gli esami effettuati il numero di leucociti è altissimo(gli ultimi 2 esami ottobre 2011(4 milioni di leucociti)e aprile 2012(6 milioni) l'andrologo mi ha diagnosticato una balanite(poichè mi capite spesso che mi escono delle macchie rosse sul glande e live prurito e bruciore) dicendomi di avere cura di lavare bene dopo un rapporto e mi ha fatto effettuare spermiocoltura che pero in 2 centri diversi è sempre risultato negativa.Volevo chiedere secondo voi esperti non sarebbe il caso di effettuare qualche altro esame specifico per verificare questo numero cosi elevato di leucociti da cosa dipende?e se si quale esame?d'altronde nello spermiogramma è anche risultata una grave teratozoospermi (solo 5% forme normali).Le conclusioni dell'ultima visista andrologica erano le seguenti:non recidiva di varicocele,balanite,flogosi pv.Grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
la presenza di leucociti nel liquido seminale, se confermata, e la frequenza di balanite dovrebbe essere secondaria ad una infiammazione prostatica.In tal caso senta assiduamente il suo urologo, ne segua i consigli dietetici e terapeutici e solo un po di pazienza perchè tale patologia essenzialmente banale, ha bisogno a volte di mesi per essere debellata.
>Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la puntuale e precisa risposta prof.il mio andrologo dice di non prendere niente e aspettare a quando cercherò di avere un figlio poichè non vuole intervenire poichè dice che con un esame del liquido seminale come il mio potrò avere una fecondazione naturale.Però quello che a me preoccupa e che vedendo tante testimonianze su internet di gente che con il liquido anche migliore del mio non sono riuscite ad avere fecondazioni naturali.L'ultimo mio esame è il seguente:
VOLUME 2 ML
DENSITà:AUMENTATA ++
FLUIDIFICAZIONE:COMPLETA
PH:7.5
CONCENTRAZ.59 ML,CONTA TOTALE 118 MIL
MOTILITà:24%, RAPIDA 7%LENTA 17% ASSENTE 68%
FORME TIPICHE 4%,ATIPICHE 96%
CELLULE ROTONDE 4 MIL
LEUCOCITI 6 MIL
PRECURSORI :ALCUNI.
Sono ignorante in materia ma non crtedo sia molto buono questo esame vedendo il riferimento dei valori normali,volevo chiedere un altra cosa è vero che la bioarginina in caso di infezione puo peggiorare la qualità dello sperma?grazie e cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

in caso di infezione non sempre gli esami culturali possono risultare positivi, nel suo caso sarebbero necessari ulteriori esami come il tampone uretrale con la ricerca dei germi intracellulari (Chlamidia ecc.).

Per quanto riguarda lesame seminale che ci ha proposto sarebbe necessario sapere secondo quali criteri è stato eseguito e comunque se seguisse i criteri WHO 2010 si parlerebbe diastenozoospermia dove l'eventuale infezione può giocare un ruolo importatante.

Si consulti con il suo specialista e se fosse necessario ci faccia saapere.

Un cordiale saluto
[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
penso proprio che debba sentire le direttive dell'andrologo che lo ha in cura, potendolo visitare è più attendibile di un consulto telematico.
Cordialmente