Utente 255XXX
Gentile dottore,
sono una ragazza di 22 anni affetta da DM1 (insulino-dipendente) e con morbo di Basedow attualmente compensato con 2 pastiglie di Tapazole die (in questo modo al momento sono eutiroidea e ho in programma una tiroidectomia per il mese di settembre). Inoltre presento un ovaio micropolicistico e ho una carenza di vitamina D trattata con Dibase. Da qualche tempo ho cominciato a mettere su peso in modo incontrollato e ingiustificato e ho volto e piedi gonfi. Le cosce appaiono particolarmente toniche (anche questo dato non giustificabile, in quanto pratico attività fisica con regolarità ma evito con accuratezza esercizi di resistenza). Inoltre da un paio di settimane avverto un significativo dolore alle ginocchia anche a riposo che diventa spesso insopportabile camminando a passo spedito o svolgendo attività fisica che gravi in qualche modo con le ginocchia. Ho provato a tenere un diario alimentare ma il mio introito calorico giornaliero va dalle 1100 alle 1300 kcal e inoltre svolgo quotidianamente almeno 1 ora di attività fisica (cyclette, o camminata a 7 km/h, etc). Attualmente sono normopeso (62,8 kg per 169 cm di altezza) ma il rapido aumento di peso (5 kg nell'ultimo mese) non giustificato da cambiamento nelle abitudini alimentari (anzi, al contrario) mi preoccupa ed è alquanto frustrante visto l'impegno e il mio stile di vita sano (non bevo alcolici, non fumo, non eccedo nei grassi, etc.). Se può essere d'aiuto le dico anche che transaminasi, trigliceridi, LDL, colesterolo e creatinina sono ai limiti minimi dell'intervallo di normalità nei valori di riferimento. E' possibile che questo mio rapido aumento di peso sia correlato ad alcune delle mie condizioni? Ci può essere qualche altra ragione che ignoro? Come potrei agire per porre rimedio? La ringrazio,
Lucia

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. Lucia,

le patologie di cui è affetta meritano,oltre alle terapie farmacologiche, un'attenzione particolare al regime alimentare non solo da un punto di vista energetico ma anche per i rapporti tra i vari nutrienti.

Ritengo che sia consigliabile un consulto anche con il Medico Nutrizionista.

Infine, La informo che a determinare il peso ideale intervengono vari fattori, come potrà leggere nel seguente articolo:

http://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/645-peso-ideale-esiste.html

Cordiali saluti.