Utente 255XXX
Gentilissimi dottori,
sono un ragazzo di 19 anni e accuso, da circa un giorno un lieve (percettibile solo al tatto) dolore alla base del pene. Credo sia irrilevante, ma riferisco ugualmente di avere avuto in passato (durante l'inizio della pubertà) una infiammazione ad un canale spermatico.
Ritornando al lieve dolore alla base del pene, esso è un dolore interno per cui, con molta probabilità il problema (se davvero dovesse esser tale) è da ricercare nei corpi cavernosi, o magari nelle vene o altrove.
Avverto il " lieve fastidio" con maggiore evidenza quando il pene è eretto, e lo posiziono perpendicolare al resto del mio corpo. Effettuando delle trazioni col busto in modo da esercitare pressione con lo stesso sull'area pubica "mi procuro" il medesimo e lieve fastidio, mai provato sin'ora.
E' come se accusassi l'analogo disagio, magari in misura più lieve, che si prova a seguito di banali stress muscolari, ad esempio dopo aver effettuato eccessivo sollevamento pesi.
Non accuso nessun problema durante eiaculazione o minzione, ma risulta ovvio che facendo delle trazioni o torsioni sul pene, o contraendolo quando è eretto (quindi anche durante generica attività sessuale, o masturbazione), il "lieve fastidio" è maggiormente avvertibile.
Grazie anticipatamente per il Vostro tempo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

vista la giovane età è improbabile che si tratti di patologie a livello dei corpi cavernosi che tuttavia merita attenzione attraverso una visita diretta che valutata l'obbiettività indirizzerà lo specialista ad un ulteriore approfondimento attraverso ecografia. Potrebbe trattarsi di una infiammazione in seguito a traumatismi indotti da attività sessuale ma comunque il tutto deve essere valutato in diretta dallo specialista, si consulti con il suo medico di base e se necessita ci tenga informati.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore per la tempestività,
desumo che in ogni caso non ci sia nulla di cui preoccuparsi anche se davvero fosse una lieve infiammazione, non è così?
Per cui, dato che ho il presentimento che magari io stia ingigantendo la questione, cosa gliene pare se prima di una visita medica facessi trascorrere un paio di giorni (astenendomi da attività sessuali): magari il LIEVE fastidio potrebbe andare via da sé?
Grazie infinite per il Suo tempo.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Concordo pienamente.

Ancora cordialita`
[#4] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dottore,
ho felicemente notato che il fastidio è andato via da sé; è possibile giustificare tale stranezza? Cosa è mai successo al mio corpo?
Riferisco il mio esito, e inoltre le chiedo delucidazioni in modo da scongiurare allarmismo tra gli altri utenti che dovessero riscontrare i miei medesimi disagi e si dovessero trovare a leggere questo consulto.
Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Semplicemente l`intensa attivita`puo`generare infiammazione che si puo`ripercuotere sui tessuti penieni innescando la sua sintomatologia, ma nel suo caso tutto finisce bene.

Cordialita`