Utente 255XXX
Salve Dottori e grazie in anticipo.

Da circa due settimane soffro di una fastidiosissima fame d’aria che influenza negativamente le mie giornate.

La sensazione aumenta quando mi fisso mentalmente sugli atti della respirazione. Mi viene da "sbadigliare" o "sospirare" costantemente forzando anche i muscoli della respirazione. Come se non bastasse questi tentativi di sospiro a volte ti si bloccano di colpo e quindi devo ricominciare da capo per riottenere il sospiro. Inoltre mi sembra di sentire il cuore in gola.

Il curante mi ha detto che spesso, anzi quasi sempre, è un problema ansioso e non organico, ne' cardiologico nè pneumologico e mi ha detto che a 27 anni queste ipotesi sono piuttosto remote.

Ho eseguito diversi esami:
- visita dal medico di base
- Ecocardiogramma
- Elettrocardiogramma
- visita da due cardiologi diversi (anche se al tempo avevo solo una leggera oppressione al petto e non ancora la fame d'aria);
- gastroscopia (con diagnosi di ernia iatale
e mi è stato sempre detto che si tratta di uno stato ansioso. Addirittura il gastroenterologo mi ha prescritto lo Xanax, che non ho preso.
La stessa risposta mi è stata data in passato in occasione del colon irritabile e della cefalea.

Ho letto in Internet che la fame d’aria, però, potrebbe essere legata a problemi dell’apparato respiratorio o cardiologico.

Ultimamente ho fatto moltissime visite mediche e vorrei evitare altri esami; ho notato infatti che, questo weekend, non ho avuto mai nemmeno il minimo attacco di fame d’aria (che mi è tornato solo Domenica sera, proprio quando ho detto a mia mamma che nel weekend ero stato bene).
Penso che se avessi un qualche problema fisico all’apparato respiratorio o cardiologico questo non terrebbe in considerazione i giorni della settimana.

Vorrei chiedere la Vostra gentile opinione. Potrebbe trattarsi di una patologia cardiaca (anche se ho fatto tanti esami in tal senso) o di una bronchite?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
In base a quello che riferisce credo di poter sostenere tranquillamente che lei non soffre di alcun problema cardiologico. E anche il sistema respiratorio dovrebbe essere escluso (difficilmente può giocare un ruolo una forma allergica). Ebbene anche io credo che lei sia particolarmente ansioso e questo sicuramente non giova e non l'aiuta a vivere seranamente. Cerchi di smettere..... (di essere ansioso....).
Cordialità