Utente 254XXX
buongiorno. ho 35 anni 177 cmx67kg, pratico molto sport a livello amatoriale (in media 3 partite di calcetto a settimana) e nella mia vita ho sempre fatto lavori faticosi.
ho smesso di fumare da più di 3 mesi ma ho fumato per 20 anni ben oltre il pacchetto al giorno.
è normale, come sostiene il mio medico, che io a riposo abbia intorno ai 55 battiti al minuto (la mattina appena sveglio sono addirittura 49)? la ragione risiederebbe nel fatto che sono uno sportivo, dice il mio medico, ma è comunque una settimana che non pratico sport (non so se è importante segnalarlo).
la mia domanda nasce dal fatto che la mia famiglia, da parte di mio padre, ha una storia di malattie cardiache per cui mio padre e i miei nonni sono morti prima dei 60 anni.
io ho effettuato dei controlli precisamente un anno fa (ecg da sforzo) ed è risultato tutto perfettamente normale. l'ultimo ecocardiogramma, sempre senza problemi, risale a 10 anni fa. inoltre a causa di una visita dentistica ospedaliera di una settimana fa mi è stato praticato un ecg (anche qui nessun problema) e analisi del sangue (cpk molto alto, ma avendo fatto sport 4 giorni consecutivi il medico ha dedotto che era dovuto a quello).
ultimamente dopo le partite ho sentito forte agitazione, mancanza di appetito e difficoltà a dormire ma ho sempre imputato tutto al fatto che non ho praticato il defaticamento.
volevo sapere se a vostro parere sarebbe opportuno fare ulteriori controlli, se devo preoccuparmi o posso veramente stare tranquillo come dice il mio medicocurante (50 bpm a riposo non sono un pò pochi?può centrare che ho smesso di fumare?)
segnalo che, a causa di una operazione per sepsi orale, sto assumendo Augmentin come antibiotico due volte al giorno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I suoi battiti sono perfettamente compatibili con il "cuore da atleta" e quindi vanno considerati normali nel suo caso. Non c'è alcuna relazione tra battiti lenti e il fatto che ha smesso di fumare. Direi che ulteriori valutazioni rispetto a quelle già fatte non sono necessarie, ma occorrerà, come sportivo, che continui a eseguire controlli in futuro.
Cordialità