Utente 213XXX
Buongiorno,
avrei bisogno di un approfondimento su alcuni sintomi che mi capitano spesso.
Praticamente da circa un paio di anni soffro di respiro corto, a volte mi capita proprio come se non riuscissi a immettere aria nei polmoni, e di tachicardia.
Ho avuto un paio di episodi che mi hanno davvero spaventata , il cuore ha iniziato a battere cosi forte che non riuscivo quasi a respirare mi girava la testa e poi mi viene come un senso di oppressione e un lieve dolore al petto ma a volte mi capita di percepire che questo evento si sta' per verificare, non so come spiegare ma gia' so che mi accadra'.
Ha volte ho la tachicardia anche se faccio delle piccole salite o mi abbasso e mi rialzo.
Ho effettuato elettrocadiogramma ed ecocardio e analisi del sangue per la tiroide risultati tutti nella norma.
Allora da cosa dipende tutto questo? E' possibile che soffro di qualche disturbo cardiaco che non sia stato evidenziato?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile, ma improbabile, che lei abbia degli episodi di tachicardia parossistica. Si tratta di un'aritmia benigna che non sempre è facile diagnosticare perchè la sua durata può non permetterne la registrazione. Sarebbe opportuno eseguire un ECG durante gli episodi e quindi correre al più presto a un P.S. sperando che il tutto non sia già sparito nel momento in cui arriva. In ogni caso potrebbe anche non trattarsi di una vera e propria aritmia e in questo caso l'accelerazione del battito è da imputare all'ansia.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Dottore la ringrazio per la risposta.
Ma sarebbe possibile registrare questo tipo di aritmia con un ECG sotto sforzo o in caso con un Holter?
Questa e' un aritmia benigna ma potrebbe portare a conseguenze piu' gravi? tipo un infarto?
E se questa aritmia e da imputare all'ansia, si presenta all'improvviso anche nel caso in cui uno non si sente affatto ansioso?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Mi spiegherò meglio. primo: non è detto che lei abbia necessariamente una aritmia; secondo: se ce l'ha non sappiamo di che cosa stiamo parlando (non è mai stata documentata e di aritmie ne esistono tante); terzo: l'holter registra quello che accade in 24 ore, ma se l'accelerazione dei battiti non si verifica durante la registrazione non è possibile escluderla; quarto: il test da sforzo è un esame che viene prescritto generalmente per altri problemi e solo le aritmie dipendenti dall'attività fisica potrebbero essere favorite e diagnosticate con un test da sforzo (...e sono una minoranza). E' per questo che le ho consigliato di eseguire un ECG durante l'accelerazione dei battiti, perchè solo così possiamo capire di cosa stiamo parlando.
Saluti