Utente 158XXX
gentile dottori e' diverso tempo che soffro di ansia con attacchi di panico , la mia ansia e che mi possa venire un infarto , piu' volte mi sono sottoposto ad ecg da sforzo e non risulta niente , ecocardiogramma regolare , valori colesterolo totale 127 trigliceridi 125, emocromo tutto nella morma la pressione fino a 15 giorni fa era regolare ora dopo aver messo holter pressorico il mio medico ha deciso di darmi ( per la minima alta ) mezza pasticca di norvasc e da quando la prendo ( circa 15 giorni ) la pressione e' sempre 120-80 oppure 130-80 .
Nonostante tutto mi vengono sempre delle fitte al petto , sudarazione , e tanta paura .
Quello che vi chiedo con questi valori sono rischio infarto o il tutto e' dovuto sempre a l'ansia che nonostante le cure non riesco a far sparire ?
N.B. IN FAMIGLIA NON CI SONO MAI STATI CASI D'INFARTO

P.S SONO SOLO FUMATORE MA NON BEVO ALCOLICI E NON HO VIZI DI NESSUN GENERE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certo farebbe meglio a smettere di fumare....ma non è che forse le sue paure non nascono dal fatto che sà che il fumo può causare un infarto ? Se così è non cerchi altrove la soluzione ai suoi problemi...smetta solo di fumare. Comunque i suoi disturbi non sembrano di origine cardiaca e lei deve effettuare prevenzione, piuttosto che curare ora problemi che al momento non sembrano presenti.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
no purtroppo non nascono da questo altrimenti smetterei .
non lo so nemmeno spiegare il perche' di questa paura , ma esiste un esame che posso fare per togliermi ogni dubbio?
grazie

p.s sarebbe oppurtuno vedere un neurologo ?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Direi che nel suo caso gli esami strumentali già effettuati sono sufficienti per escludere un' origine coronarica dei suoi disturbi. Forse più che un neurolo potrebbe esserle di aiuto uno psicologo o uno psichiatra.
Saluti