Utente 255XXX
Ho eseguito una tac toracica con mezzo di contrasto è il referto è il seguente : Non evidenza di lesioni pluriche e di parechima polmonare.
discrete calcificazioni su lembi valvolari aortici.Anello aortico max 27 mm Valsalva max 42 mm Giunzione max 40mm Ascendente max 47x46 mm Arco prossimale max 29 Arco distale max 24 mmDiscendente max 25 mm Non calcificazioni parietali aortiche di rilievo. Sono un soggetto iperteso e prendo una compressa di cobisartan da 160 ed una di cardiaspirina e per il diabete due compresse di metforalle mille al giorno e una di crestor da 20. Il cardiochirurgo mi ha detto che col tempo dovrò effettuare l'intervento e di continuare a far l'ecocolordoppler cardiaco. La mia domanda se questi valori mi lasciano ancora discreti margini e quali valori giustificano l'intervento.
grazie e cari saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
Gentile utente, in genere l'indicazione alla sostituzione dell'aorta asc. si pone quando supera 50-55 mm. Nel caso in cui la valvola sia bicuspide o il pte sia affetto da sindrome di Marfan, l'indicazione è precoce (già a 45 mm). Tenga sotto controllo la pressione ed esegua un ecocardio ogni anno.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio della risposta e le sue indicazioni le seguirò con scrupolo associandole ad un calo di peso