Utente 255XXX
Salve,

mi chiamo Gianni ho 26 anni, sin dalla adolescenza soffro di iperidrosi palmare, ho deciso quindi di ricorrere all'intervento chirurgico a Napoli sono in lista di attesa, il medico che mi opererà ha detto che l'intervento riguarderà la zona del 2 ganglio e non oltre per evitare il rischio di un possibile aumento degli effetti collaterali. Il mio dubbio è che agendo solo sul 2 ganglio l'intervento potrebbe non sortire gli effetti desiderati, il mio unico desiderio da questo intervento è che le mie mani rimarranno asciutte sempre anche quando sarò ai limiti dello stress, non vorrei quindi ritrovarmi dopo questo intervento a sudare oltre alle mani ( in maniera lieve ) anche in altre parti del corpo per via della sudorazione compensatoria, da premettere che il mio medico mi opererà a tutte e due le mani in unica seduta, e che a suo dire mi ha garantito l'efficacia dell'intervento sia per la sudorazione alle ascelle che quella alle mani,da premettere che la mancata sudorazione alle ascelle poco mi interessa in quanto mi opero esclusivamente per la sudorazione alle mani, siccome ho letto che altri medici che fanno lo stesso tipo di intervento agiscono oltre il secondo ganglio quindi al terzo e al quarto ( T3 e T4 ) vorrei sapere da voi medici se per eliminare la sudorazione alle mani sia sufficiente agire solo al secondo ganglio o bisogna andare oltre per avere risultati garantiti, grazie per la risposta.

Cordiali saluti
Gianni Galano
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile Gianni
La sezione a livello del secono ganglio non da problemi di efficacia.
La questione è di altra natura. Io preferisco per esempio effettuare la sezione tra terzo e quarto per stare più lontano possibile dal primo ganglio che non deve essere ne toccato ne tantomeno danneggiato.
Se ciò avvenisse si potrebbero avere problemi importanti