Utente 230XXX
Buongiorno,
mia moglie ha fatto gli esami per sottoporsi a FIVET ed è risultato un valore di 8.2 al Rubeo test (valori di immunità specifica >10 per il laboratorio.
Quando aveva 13 anni ha fatto la vaccinazione per la rosolia, adesso ne ha 47.
E' protetta o bisogna che faccia il vaccino?Quanto tempo dopo un eventuale vaccino si può avere una gravidanza?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

1) è assai poco probabile che, essendo stata vaccinata, sua moglie non si sia immunizzata contro la rosolia; infatti, se la vaccinazione è condotta correttamente, l'efficacia protettiva è vicina al 100%;

2) il rubeo test si compone del dosaggio di IgG e di IgM specifiche;
perciò, dovrebbe indicarmi l'esame completo.
Nel caso che le abbiano fornito un solo valore, deve chiedere spiegazioni al laboratorio

3) se restano dei dubbi, conviene ripetere l'esame in un altro laboratorio.

Dopo la vaccinazione contro la rosolia, la gravidanza va avvitata per almeno un mese.
[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,
al rubeo test il valore delle IgM è negativo, le IgG hanno un valore di 8.2 (il laboratorio indica come valore di immunità specifica > 10)...mi chiedo se tale valore è protettivo per una eventuale gravidanza o se sia meglio vaccinarsi.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
le IgM negative e le IgG positive significano che lei ha sviluppato anticorpi protettivi contro il virus della rosolia grazie alla vaccinazione
l'immunità conferita dalla vaccinazione "solitamente" dura tutta la vita
ma in medicina, ovviamente vi possono essere le eccezioni

siccome il suo tasso anticorpale di IgG è poco sotto il range inferiore dei valori normali, le consiglio di ripetere l'esame presso un altro laboratorio

se tale tasso dovesse ripresentarsi ancora sotto il limite inferiore del range, nulla le vieta, ma solo per sua maggiore tranquillità, in vista di una gravidanza, di fare un richiamo vaccinale;
ma per questo è bene che si consulti con il ginecologo che le farà la FIVET

ovviamente, se fa un richiamo vaccinale (e in tal caso sarebbe sufficiente una sola dose), dovrebbe controllare a distanza di tempo, sempre per maggiore tranquillità, il tasso anticorpale
in ogni caso, deve passare almeno un mese dalla vaccinazione alla gravidanza, meglio se due