Utente 222XXX
Buonasera,

grazie per il servizio.

Quest'oggi mia mamma ha effettuato un ecocolordoppler che ha dato i seguenti risultati:

Tutti valori normali tranne

Ventricolo sinistro: Cavità vs non dilatata, franca ipocinesia della parete inferiore basale e del setto posteriore basale. FE con regola di Simpson mod. 62%, conservata funzione sistolica di pompa.

Valvola mitrale: lieve rigurgito

Atrio destro: vena cava non dilatata.

Mia mamma ha subito un anno fa un intervento per carcinoma mammario, con conseguente chemioterapia, radioterapia, herceptin (ancora in corso) e cura ormonale, i risultati delle visite al cuore svolte fino a qualche mese fa sembravano nella norma.

Durante la visita non siamo stati in grado di capire la gravità dei risultati e le possibili conseguenze.

Per questa ragione mi rivolgo a voi, nella speranza di comprendere meglio.
Cosa significano questi risultati?

vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dall ecografia che lei riporta pare che sua madre abbia avuto un infarto miocardico della paté inferiore del cuore, ad epoca in precisata ( mesi?), ma anche che la parte restante del cuore pompa piuttosto bene. In sostanza si vede la cicatrice di un presso infarto, che dovrebbe essere presente anche sull elettrocardiogramma .
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la veloce risposta,

L'ultimo ecocolordoppler, effettuato al termine della chemioterapia nel mese di febbraio 2012, non evidenziava alcuna alterazione, così come un elettrocardiogramma risalente a maggio.

La radioterapia però è terminata ad aprile; dobbiamo quindi escludere che l'ipocinesia sia conseguenza dei trattamenti? E soprattutto è una condizione curabile e statica o tende a peggiorare? E infine, quali conseguenze potrebbe avere?

La ringrazio ancora

Un saluto cordiale

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' difficile dire quando questo infarto sia avvenuto. Ovviamenteb il suo medico avrà consigliato una terapia antiischemica, se ha visto tal esito
arrivederci
cechini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
In realtà non è stata prescritta alcuna terapia ma solo una scintigrafia.
Mia mamma ha 48 anni, se può servire.

Un saluto cordiale
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La scintigrafia serve a confermare la diagnosi di pregresso infarto.
Per ciò che concerne la terapia , di solitonneinpazienti oncologici si consiglia terapia con eparina a basso peso molecolare specie durante la chemioterapia .
Riterrei opportuno che la signora fosse seguita da un cardiologo .
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org