Utente 220XXX
Buongiorno, soffro di tachicardia da circa 2 anni.. Ho fatto tutti gli esami cardiologici e sembrerebbe tachicardia sinusale. Ora mi rimarrebbe da fare solo lo studio elettro fisiologico ma sinceramente sono un po' preoccupata a riguardo. La presenza di batteri nell'urina può scatenare la tachicardia? Grazie mille, premetto che sono una ragazza di 23 anni e purtroppo non riesco a fare più nulla perché questo problema non mi da tregua, per non parlare dello sport che se inizio a fare qualcosa i battiti arrivano alle stelle! Ho notato che è spesso presente al mattino. Grazie ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
una infezione delle vie urinarie può sicurmente giustificare una transitoria, ma non duratura tachicardia. Lo studio elettrofisiologico è in genere indicato solo nel caso in cui si sospetta una eventuale aritmia, per cui il caso va attentamente studiato in centri specialistici cardiologici dotati di una elettrofisiologia. Ritengo che già siano escluse cause tiroidee o eventuali stati anemici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Sisi già escluso anche quello.. A livello fisico sembra non esserci nulla. Ho fatto la gastroscopia, ho curato l'esofagite con omeprazolo pensando fosse legata a questo invece nulla, la tachicardia c'è sempre. Ho paura a fare quell'esame, mi hanno detto che è un po' invasivo. Non c'è nessun altro rimedio per poter scoprire quel è la causa di questa fastidiosa tachicardia? Grazie ancora