Utente 247XXX
Circa 3 anni fa ho avuto un TIA manifestatosi per circa una ventina di minuti con formicolio alle braccia mal di testa e difficoltà nel parlare. In seguito non ho sofferto di altri sintomi simili o di altre patologie.Da qualche anno soffro di mal di testa dovuti ad ernie cervicali e di pressione alta si aggira sui 155/100 ma non è mai regolare alcune volte supera tali valori e altri gg è del tutto normale.Premetto che sto cercando di eliminare dalla mia dieta il sale di cui prima abusavo.Dopo una visita cardiologica mi è stato consigliato di prendere una pillola di congescor da 1,25.Credete che la terapia sia giusta e soprattutto cosa posso fare (dieta iposodica o altro) per regolarizzare la pressione senza assumere il farmaco di cui ne farei volentieri a meno. grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
La pressione arteriosa, in maniera particolare se si è avuto un TIA, deve essere mantenuta entro valori di "guardia" sia con lo stile di vita adeguato che con una corretta terapia. Per quanto riguarda lo stile di vita le raccomandazioni sono note ( dieta, poco sale, camminare, niente fumo, poco alccol, ecc), la terapia giusta invece è compito del suo cardiologo. Segua scrupolosamente le indicazioni che le danno i colleghi e stia sereno, Ugo
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Sinceramente quando ho avuto il TIA era un periodo molto pesante per me in cui ero molto stanco e stressato.Adesso và molto meglio tranne il problema della pressione ballerina. Quindi Lei mi consiglia comunque di prendere la pastiglia congescor da 1,25 e di condurre una vita regolare.E' stato gentilissimo,le auguro buon lavoro