Utente 256XXX
Gentile Dottore,
Avendo mandato un e-mail dal suo sito, mi hanno rimandata a questo indirizzo e quindi le scrivo qui. Qualche giorno fa sono andata al pronto soccorso e m hanno tagliata col bisturi in ambulatorio una cisti pilolidale con conseguente uscita di pus maleodorante e sangue e subito , dopo 3 gg di dolori,bruciori e fastidi vari, mi sono sentita meglio. Leggendo su internet mi sono un pó spaventata per hè ci sono molti casi di operazioni per questo tipo di cisti(se ció accadesse sarebbe la prima volta in vita mia). Il chirurgo del pronto soccorso mi ha anche fissato un appuntamento con il chirurgo generale per vedere se vi è bisogno di applicare dei zaffi ( non ricordo se è questa la parola giusta). Io da due giorni sto prendendo antibiotico (2 pastiglie al gg) e medicazione giornaliera e il taglietto si sta chiudendo alla svelta. Potrebbe cortesemente spiegarmi cosa dovrebbe constatare il chirurgo e se, chiusa la ferita spontaneamente, è tutto apposto? Visto che ho degli esami importanti di mezzo la visita slitterebbe tra 2 o 3 settimane. È indispensabile farmi visitare in un tempo più breve?
Le mie preoccupazioni sono dovute al fatto che ci sono mille paroloni che per me non sono di facile comprensione per ignoranza in materia.
La ringrazio anticipatamente.
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo possa star tranquilla, una volta risolta la fase acuta sara' necessario un intervento per asportare la cisti, in genere in an locale day surgery. Auguri!