Utente 256XXX
Buongiorno,
ho 27 anni e scrivo perchè recentemente ho avuto alcuni problemi iniziati con un lieve formicolio al braccio sinistro seguito da tachicardia per circa 20 secondi.
Al pronto soccorso hanno eseguito ECG e il medico che mi ha visitato ha detto che poteva essere ansia e mi ha prescritto analisi delle tiroide (già fatte e valore entro i limiti).
Dopo qualche giorno ho iniziato a provare la stessa sensazione ma senza tachicardia, riuscivo a percepire il battito come se fosse "pesante".
Torno a pronto soccorso e mi fanno ancora ECG (ancora una volta a posto) analisi su enzimi cardiaci ( a posto) e raggi al torace dove dicono ombra cardiaca nella norma, nessun focolaio e nessun versamento in atto : risultato mi dicono di avere avuto un attacco di ansia o panico ( per me è un periodo molto stressante al di fuori del lavoro).
Il medico mi prescrive Xanax 0.25 2 volte al giorno e per un po sto bene, ma successivamente torna questa sensazione di nausea e nodo alla gola (a volte dopo mangiato ma anche nel corso della giornata) accompagnata da dolori al centro del petto e altri dolori intercostali come se mi perforassero fino alla schiena (spesso per l'ansia di avere qualcosa il dolore aumentava o non riuscivo a dormire).
Decido così di fare visita medica sotto sforzo ( pratico sport durante l'anno regolarmente 4 o 5 volte a settimana): il cardiologo mi dice che non c'è niente che faccia presupporre qualcosa di organico, i battiti sono arrivati a 190.
Ma questa sensazione e questi dolori continuano e io non mi riesco a tranquillizzare. Sono stato da un osteopata perchè accusavo dolore alla schiena e lui mi ha detto che può essere tutto causato da contratture o vertebre fuori posto per lo sport che faccio: dopo la prima seduta ho notato qualche miglioramento ma niente di che.
La scorsa settimana ho anche eseguito gli esami del sangue : tutti i valori nella norma a parte Colesterolo LDL 126 (il limite è 115) mentre colesterolo totale 190 (qua sotto il limite dei 200).
In questi giorni mi sento sempre stanco e spossato, non so se per il gran caldo o altro.
Chiedevo quindi se può essere tutto causa di ansia o stress o se potevo fare altri accertamenti che mi togliessero dal pensiero di avere qualcosa al cuore o comunque che si potesse ripercuotere in dolori al torace, un esame specifico per levare ogni dubbio o quasi.
Grazie in anticipo per il tempo concessomi.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Dagli esami cardiologici eseguiti non c'è nulla che possa farci sospettare una genesi cardiaca dei suoi fastidi. Anche le analisi da quello che ho capito sono ok, a questo punto va presa in considerazione la componente legata all'ansia ed allo stress. Ne parli con uno psicoterapeuta. Cari saluti, Ugo
[#2] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Si analisi del sangue sono ok, la cosa che mi preoccupa (o forse a questo punto mi sono fissato) è che sento dolori e senso di spossatezza dopo anche una banale attività fisica. Mai durante ma dopo, forse perchè mi fisso ad aspettare come se dovesse arrivare qualcosa.
Quindi non dovrei eseguire ulteriori esami a livello cardiaco?
Grazie mille per la risposta e la rapidità.
Saluti, Marco
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Manca l'ecocardiogramma, se può servire a tranquillizzarla...