Utente 254XXX
Gentili Dottori,

potreste farmi conoscere per quale motivo gli antibiotici attualmente in commercio sono refrattari per la cura della parodontite?

Vi ringrazio dell'attenzione e porgo cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente
il motivo principale è per la difficoltà da parte degli antibiotici di diffondersi in questi tessuti,la spiramicina rimane quella con maggiore diffusibilità,in secondo luogo l'uso troppo spesso indiscriminato di antibiotici può avere indotto delle resistenze
[#2] dopo  
254915

dal 2013
Gentile dott. Vannucchi,

preliminarmente, La ringrazio vivamente per l'attenzione a me riposta.


Mi permetto significarle che, fatta salva qualche eccezione, ho fatto davvero un uso parsimoniso di antibiotici, in generale.

Putroppo, soffro, e per ragioni riconducibili alla familiarità, alla mia predisposizione genetica, di quella "invalidante" patologia di cui Le ho fatto menzione.

Per lenire le sofferenze, arbitrariamente, e col consenso del medico curante, ho assunto amoxicillina.
Qualcuno sostiene che il predetto antibiotico deve essere sostenuto e/o associato pure dal metronidazolo, può essere attendibile questa affermazione?

Inutile aggiungere che mi sono rivolto presso i piu "bravi" odontoiatri "al mondo".... ivi inclusi parodontologhi. Nonostante mi fossi sottoposti ad interventi chirurgici e vari, essi rispondono, di buon grado, che la terapia è refrattaria e necessita di continui richiami. Il mio caso è in fase evolutiva.
Ad ogni buon conto, invero... bisognerà attendere il c.d. impianto - oneroso e spesso ancor più invaldante della patologia in esame.

La ringrazio ancora dell'attenzione, restando in attesa di un Suo cortese riscontro, nonché di una delucidazione in merito ( e che unicamente Lei potrà fornirmi...) La saluto con molta cordialità.

aa


[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'associazione con metronidazolo può essere indicata in alcune situazioni in cui l'esame culturale comporti la necessità di utilizzare il metronidazolo (un esempio è l'eradicazione dell'Helicobacter nell'ulcera dello stomaco); ha utilizzato la spiramicina che è il farmaco di elezione per le parodontopatie?
[#4] dopo  
254915

dal 2013
Gentilissimo dott. Vannucchi,

Le significo che non mai utilizzato la spiromicina.
Coseguentemente al suo preziosissimo consiglio, non esiterò a contattare il mio curante per la dovuta prescrizione del predetto antibiotico.

Nella circostanza, sarà mia cura, nonché dovere, informarLa sull'esito terapeutico.

Le tributo, nuovamente, la mia più sentita gratitudine per l'attenzione ripostami.

Con molta cordilità.

[#5] dopo  
254915

dal 2013
Gentile dottor Vannucchi,

Mi faccio di dovere renderLe noto che a seguito dell’assunzione di spiramicina,
ho tratto un giovamento relativamente soddisfacente.

Ho terminato un ciclo di 12 compresse del predetto antibiotico.
Le gengive, nelle parti interessate alla patologia, non presentano alcuna forma di arrossamento né tumefazione. Ridotta ai minimi termini la mobilità al 5° superiore della quale pativo.

Nella circostanza, pregherò "Esculapio", affinché mi possa preservare da invalidanti interventi … nonché spiacevoli conseguenze… da essi derivanti!

Chi più chi meno, raggiunta una certa età, deve giocoforza soggiacere alle ingiurie del tempo!

Gentile dottore, spero che mi abbia lasciato passere la “battuta”, e le tributo ancora la mia più sentita gratitudine.