Utente 208XXX
salve mi rivolgo a voi di medicitalia per cercare di risolvere un problema.premetto che sono magra peso intorno ai 50-52 chili ho 23 anni..però ho la cellulite..visibile non solo tastando ma anche a vista..credo si tratti di tessuto adiposo e non di ritenzione idrica..ho il classico aspetto a buccia d'arancia..non ho la pelle molto elastica.ho provato di tutto e di piu..sia per via orale sia crema come somatoline,iodase.fiale labo e creme di tutti i tipi..per via orale ho spesso assunto compresse per sciogliere appunt il grasso ma anche per ritenzione..con scarsissimi risultati..o comunque temporanei..premetto che non mi sono sottoposta a trattamenti presso i centri per via dei costi..e non potendomelo permettere vorrei sapere se c'e un rimedio davvero efficace per combatterla davvero..non faccio molto sport per via del mio lavoro...ma ci sarebbe qualcosa che potrei fare?questa cosa mi abbatte psicologicamente in quanto ho vergogna a mostrarmi..non mi piace questo mio aspetto...attendo delle risposte grazie in anticipo..
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

quando si parla di Pannicolopatia edemato fibro sclerotica (cellulite) ci si riferisce ad un complesso di caratteristiche alterazioni anatomo-funzionali che si sviluppano a partire dal tessuto dermo-ipodermico, per poi coinvolgere anche il tessuto adiposo sottostante e l'epidermide.

La cellulite nasce, quindi, come trascurabile inestetismo per trasformarsi, attraverso successivi stadi evolutivi, in una vera e propria malattia.

Per questo è fondamentale, attraverso una valutazione Medico-estetica, conoscere il substrato anatomico in cui si insedia e la progressiva evoluzione delle alterazioni che la caratterizzano; ciò è essenziale per un approccio consapevole al suo trattamento ed alla sua prevenzione.

Inoltre, sempre attraverso la suddetta visita, devono essere focalizzati i vari fattori ( predisponenti, determinanti e scatenanti) che, variamente combinati fra loro, agiscono per modificare in senso patologico le varie aree dell'organismo interessate.

Da quanto suddetto, spero si renda conto che alla Sua richiesta

(..)se c'e un rimedio davvero efficace per combatterla davvero...ma ci sarebbe qualcosa che potrei fare?(..)

si potrebbero dare tante e diverse risposte, generiche e vaghe con conseguenti risultati terapeutici inutili...come Lei stessa ha già potuto sperimentare utilizzando creme e integratori che si sono dimostrati nulli!

Se davvero vuole affrontare l'inestetismo più diffuso nel sesso femminile, con risultati gratificanti ed evidenti, dovrebbe rivolgersi al Medico che generalmente se ne occupa (Dermatologo, Medico Estetico, Chirurgo Estetico).

Con l'auspicio di aver fatto un minimo di chiarezza, Le auguro una buona giornata.