Utente 202XXX
Da alcuni mesi soffro di periodi di astenia con presenza di crampi ai polpacci.
Mi capitano degli episodi, che si verificavano prevalentemente la mattina, in cui perdo le forze quasi al limite dello svenimento, alcune volte subito dopo essere andata in bagno in maniera regolare. Per tutto il resto della giornata accuso poi spossatezza, pesantezza alla testa e indolensimento dei polpacci con formicolii ai piedi. Inoltre avverto un senso di pizzicore sula lingua, come se avessi assunto del cibo bollente. Questo pizzicore va via quando riprendo un pò le forze.
Ho eseguito un paio di mesi fa, durante la visita medica lavorativa, delle analisi del sangue e delle urine. E' risultata solo una moderata anemia microcitica. Ne ho parlato con il mio medico il quale mi ha risposto che non c'era da preoccuparsi perchè il valore dell'emoglobina era poco al di sotto del valore normale, mentre per il pizzicore alla lingua mi ha consigliato di fare degli sciacqui con il Froben colluttorio.
Per ora sto cercando di compensare questi momenti di astenia assumendo degli integratori alimentari a base di carnitina. Il senso di spossatezza si attenua abbastanza rapidamente quando li assumo, ma restano i dolori ai polpacci che avverto soprattutto al mattino prima di alzarmi.
Vorrei sapere se è sufficiente assumere solo integratori per un certo periodo di tempo o devo approfondire con delle analisi più specifiche perchè questi sintomi possono essere precursori di qualcos'altro?
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
le cause di quanto lamenta potrebbero essere le più varie.
La pressione arteriosa bassa, l'anemia iposideremica, il distiroidismo sono alcune delle frequenti cause organiche di questi fenomeni.
I crampi ai polpacci tormentano molte persone, per motivi diversi,
in genere si tratta soprattutto di soggetti con insufficienza venosa,
ma possono originare anche da motivi circolatori più importanti.

Sarà opportuno rivolgersi al suo medico.

Saluti