Utente 931XXX
Salve due gg fa sono stata in piscina e dopo un anno di sedentarietà e studio, mi sono sfogata ben bene nuotando in su e in giù ignorando completamente la fatica. A un certo punto ho cominciato a d avvertire un dolore puntuale, non acuto, sopra il seno sinistro,leggermente spostato verso lo sterno, tra le costole, lì per lì non ci ho dato peso e ho continuato a nuotare, il dolore non aumentava ne diminuiva, l'ho attribuito ad una fatica muscolare.Il fatto è che, a distanza di due giorni, continua pure oggi, cessando solo a riposo, nel sonno.Presumendo che fosse un dolore muscolare,ho preso un buscopan, ma niente. Ho provato a fare delle ricerche su internet, ma come è ovvio ho aumentato solo le mie paranoie. Immagino che se fosse stato un infarto o qualcosa di grave non sarei riuscita a continuare a nuotare,quindi decisamente non sono in pericolo di vita ma allora perchè non mi è passato con il buscopan, cosa mi consigliate? Aggiungo che in passato ho fatto controlli cardiaci, per una bradicardia con l'ECG e l'holter, dai quali non era uscito niente di significativo se non, appunto la bradicardia e delle extrasistole , forse dovrei fare dei controlli a sforzo? grazie in anticipo per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Un dolore puntorio che persiste per due giorni difficilmente è indicativo di un problema cardiaco. Probabilmente si tratta di un fastidio intercostale per cui provi ad assumere un antinfiammatorio, il buscopan è un prodotto per la colite spastica. Saluti, Ugo
[#2] dopo  
Utente 931XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio mille,ora capisco perchè non passava con buscopan...per antinfiammatorio intende qualcosa tipo OKi?
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
yes