Utente 256XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 20 anni (studente di medicina del terzo anno) che cinque anni fa ha subito frenulotomia e prepuzioplastica parziale per fimosi. Il mio glande è rimasto coperto per 15 anni e questo mi ha anche portato allo sviluppo di una candidosi, prima dell'intervento. Mi rivolgo a lei in quanto, a distanza di 5 anni, il mio glande è ancora incredibilmente sensibile e anche il minimo contatto mi provoca enorme fastidio. Occuparmi dell'igiene del pene è quindi un problema in quanto devo combattere con questo dolore al minimo contatto. Probabilmente la cheratinizzazione non ha seguito il suo corso in quanto la prepuzioplastica è stata parziale quindi il glande è rimasto, in sostanza, coperto! Non so cosa fare, ma la mia situazione è ORRIBILE in quanto non riesco ad intrattenere rapporti sessuali e così non posso andare avanti (anche perché sono portato a trascurare, per i motivi di cui sopra, la corretta pulizia del glande). Forse andrei operato nuovamente per rimuovere tutto il prepuzio e costringere il glande al contatto con la biancheria, contatto che sarebbe dolorosissimo all'inizio, ma che forse poi porterebbe a cheratinizzazione finalmente. Oppure se si può anche agire in modo più decisivo con una neurotomia glandulare? Lo so, dovrei farmi visitare da un andrologo della mia città, ma al policlinco dove studio non voglio perché conosco diversi interni in urologia (dove tra l'altro sono stato operato) e mi scoccerebbe calarmi i pantaloni davanti a loro, non so se capisce. Avevo prenotato una visita al cardarelli, ma per 1000 motivi diversi è stata sempre rimandata.

Mi permetto di aggiungere anche ulteriori dettagli sullo stato del mio pene, per capire se occorre essere rioperato:
Il glande non è stato completamente scoperto e, in erezione, non riesco a far scorrere correttamente il prepuzio. Inoltre, a pene flaccido, quando faccio scorrere il prepuzio si espone il glande ma si viene a creare, al di sotto della corona, un'antiestetica piega di carne piuttosto spessa.
grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se non riesce ad evaginare il prepuzio sul glande,probabilmente l'unica soluzione è chirurgica ma,una risposta contingente si può dare solo da chi ha il privilegio di poter valutare direttamente il quadro clinico.Superi il disagio,giustificato,e contatti un esperto andrologo.Cordialità.