Utente 256XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 e ho problemi di erezione da alcuni anni e finalmente mi sono deciso ad andare da un andrologo per una visita approfondita, il quale mi ha consigliato di fare i dosaggi ormonali e un ecodoppler penino dinamico. Ho fatto i dosaggi ormonali qualche giorno fa con i seguenti risultati: Prolattinemia 11 ng/ml, Testosterone 6,1 ng/ml, Testosterone libero 18,9 pg/ml; stando a quanto detto dal tecnico di laboratorio i valori sono nella norma. Dovrei presentarmi alla successiva visita specialistica e fare il doppler, solo che negli ultimi giorni mi è capitata una cosa strana (con il sopraggiungere del caldo e alcuni giorni dopo aver fatto le analisi): tutto è tornato alla normalità e mi sento anche più attivo, mi distraggo di meno ecc. Può essere che l'arrivo del caldo abbia influito sugli ormoni? Vale la pena effettuare il doppler adesso che sembra tutto funzionante o dovrei attendere nel caso il problema si verifichi di nuovo? Vi ringrazio per la pazienza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

il caldo non influisce certo sul profilo ormonale piuttosto ....la vita di relazione, lo stress lavorativo, la qualità ed efficienza del sonno....ovvio che se lei riporta una fase positiva...ben venga..ma giustamente, la fase di studio mediante doppler del pene dovrebbe esser completata..

per rigore metodologico, solo lo specialista che avrà informato può accordarle di non eseguire e magari di aggiornarsi con lei personalmente.
lo aggiorni .

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la cosa orienta per problema psicogeno, come pure gli esami normali. Personalmente le consuiglierei di fare ecodoppler e di tornare da suo specialista di riferimento per diagnosi finale. Quersto al fine di avere una chiara situazione dello stao delle cose.
[#3] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per le risposte.. il problema è che durante gli ultimi anni (nei quali avevo questo problema) erano venute a mancare anche le erezioni mattutine, mentre da qualche giorno sono tornale.. è possibile che ci sia stato un cambiamento così drastico? anche perchè non ci sono stati stravolgimenti nella mia vita (a parte mettermi a dieta e mangiare più frutta e verdura)
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vede a cosa serve completare iter terapeutico? a togliere ogni dubbio. Certo che è possibile.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ancora, oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

se le sembra che la sua erezione abbia ripreso "vitalità ed efficacacia", se i suoi rapporti sessuali sono efficaci, io le consiglierei di non fare nulla. C'è il rischio che venga medicalizzato troppo unj problema magari temporaneo.
Qualche volta vengono consugliate terapoie o rimedi non sempre oggettivi.
Se, invece, dopo questo momento felice lei notasse una non perfetta funzionalità del suo pene e della sua erezione, allora, si faccia vedere da un andrologo
cari saluti