Utente 256XXX
Il problema mi sta affliggendo da qualche mese. Premetto che fin da adolescente soffro di questa problematica che all'epoca non mi creava disturbo psicologico ora si. Da Novembre 2011 ho iniziato ad avvertire extrasistoli quindi mi sono recato dal cardiologo che mi ha fatto eseguire un Holter ed un ecocardio. Gli esiti degli esami in breve sono i seeguenti: Holter ECG (10.2011): RS, 1 BESV e 1 BEV. Ecocardiogramma (11.2011): IM lieve, per il resto reperti di normalità. Ulteriore Holter ECG eseguito nel 1999 aveva dato questo responso: RS, 47 BESV anche in sequenza e 24 BEV isolati. Sono in terapia farmacologica con sotalolo (1 pastiglia al die da 80mg) per episodi di TPSV però mai tracciati da elettrocardiogramma. Da Marzo 2012 le extrasistoli sono intensificate e sono tornato dal mio medico che mi ha prescritto un nuovo Holter con il seguente risultato: RS, 51 BEV monomorfi isolati non precoci. Si è deciso insieme al medico di consultare un aritmologo. Conclusioni della visita: Da marzo 2012 cardiopalmo extrasistolico in un paio di occasioni anche durante corsa, in una occasione possibile breve salva. Lipotimie occasionali, mai sincope. Buona tolleranza allo sforzo senza angor o dispnea. Extrasistolia ventricolare in assenza di cardiopatia strutturale. Sintomi per sporadici episodi di TPSV. Basso profilo di rischio per aritmie ventricolari maggiori. Non indicazione a terapia specifica o accertamenti invasivi. Si consiglia sospensione graduale di sotalolo e successivamente test da sforzo. Test sforzo esiti:Il paziente si è esercitato secondo il BRUCE 2 min per 6:18min:sec ottenendo un livello di lavoro di METS max: 10.20. La frequenza cardiaca a riposo era di 98 bpm (ero molto agitato ed in ansia). La frequenza è salita a 150bpm, che rappresenta l'85% della frequenza in base all'età. La pressione sanguigna a riposo era di 130/80 ed è salita ad una massima di 160/90. Il test di esercizio è stato arrestato a causa di affaticamento del paziente (cosa che a me non è sembrato visto che di energia per andare avanti ne avevo ancora. Test massimale negativo per ischemia inducibile. Si segnala la presenza di BEV isolate monomorfe a riposo e nei primi 2 min di recupero, quando compaiono coppie e triplette, senza aritmie dopo a min di recupero. Normale reazione pressoria. Ammetto di essere un soggetto ansioso che pratica attività fisica (2 corse di 50min alla settimana e un'uscita in montagna al Sabato in escursione). Ho smesso di fumare ad Agosto 2011 e non sono bevitore. Ho avuto il nonno materno con problematiche di cuore (un infarto e l'applicazione di pacemker) Sono preoccupato per le coppie e le triplette riscontratemi in fase di recupero al test da sforzo. Ora chiedo: posso continuare con le mie corse e uscite in montagna? Rischio aritmie più gravi? E' il caso di fare ulteriori accertamenti? Naturalmente ritornerò dall'artmologo che mi ha gia visto per mettrlo al corrente dei risultati del test da sforzo.
Grazie e scusate se mi sono dilungato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in realtà sarebbe utile osservare dal vivo il tracciato elettrocardiografico per comprendere meglio la morfologia delle sue extrasistoli, che tuttavia comparendo solo nella fase di recupero fanno propendere per la benignità delle stesse.
Al momento non rischia particolari problemi svolgendo la sua attività sportiva, ma le ultime rassicurazioni le avrà ovviamente dal collega aritmologo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto per la sollecita risposta Dottor Martino.

Ho fatto vedere il test da sforzo all'aritmologo che mi sta seguendo che mi ha confermato la sospensione del sotalolo (il che mi fa un pò paura, prendendolo anche se in dosi blande da nove anni, anche solo per una "dipendenza" psicologica) dandomi appuntamento, sempre che i problemi non peggiorino, tra un anno con nuovo Holter.

Spero che il tutto sia riconducibile al solo aspetto psicologico e con l'attenuazione di tale problematica diminuiscano, o scompaiano anche le extrasistoli.

Ancora grazie di cuore dottore e se ci fosse il modo di mandarle il tracciato del test da sforzo me lo faccia sapere.

Cordialità.